Blog


3 plugin WordPress per gestire il GDPR

Postato in data maggio 17th, da Riccardo Esposito in Blog. 2 comments

Quali sono i migliori plugin WordPress per GDPR (General Data Protection Regulation)? Domanda interessante, senza dubbio, ma ti avviso: non sarà questa la risposta che risolverà tutti i problemi relativi all’adempimento delle regole per tutelare i dati dei clienti.

Come ben sai questa faccenda è piuttosto seria. E non riguarda solo il punto di vista tecnico del blog o del sito web, ma abbraccia tutto ciò che puoi fare per tutelare chi ha a che fare con il tuo business. Il GDPR, infatti, riguarda la protezione delle persone fisiche rispetto al trattamento e alla circolazione dei dati personali.

Quindi non basta caricare un plugin. Però è giusto sottolineare la necessità, per i webmaster, di affrontare gli aspetti tecnici. Aspetti che riguardano l’adeguamento del blog o del sito web rispetto alle nuove direttive imposte dal Regolamento UE 2016/679.



Come ottimizzare la home page per la SEO

Postato in data maggio 3rd, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

L’ottimizzazione SEO home page è una delle più importanti per portare il tuo progetto a un livello superiore. D’altro canto è un dettaglio che, spesso, viene lasciato in disparte. Per dare attenzione a elementi più remunerativi come le landing page o le schede ecommerce. 

Ci sono risorse di un sito web che monetizzano la tua attività, e poi c’è il blog aziendale che è imprescindibile quando vuoi lavorare in ottica inbound marketing per intercettare le esigenze del potenziale cliente. Ma questo non deve mettere in discussione le altre pagine.

Oggi voglio prestare attenzione ai dettagli per fare un buon lavoro di ottimizzazione SEO home page, vale a dire la prima realtà per accogliere i lettori, le persone interessate al tuo brand, i potenziali clienti. Cosa fare nella pratica? Ecco una lista di attività necessarie.



Come inserire i rich snippet su WordPress

Postato in data aprile 30th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

I rich snippet possono fare la differenza su un blog o un sito web. Perché spesso lavoriamo solo per una buona ottimizzazione SEO e operiamo sugli elementi che consentono di registrare un buon posizionamento. E di conquistare le prime posizioni nella serp.

Il tutto ignorando un punto: devi lavorare per dare alle persone che ti cercano il miglior risultato possibile. Anticipando le esigenze, velocizzando le richieste del pubblico. Evitando perdite di tempo e fraintendimenti. La chiarezza è l’obiettivo da perseguire per chi lavora sul web.

Ecco perché devi valutare la possibilità di avere i rich snippet sul sito web, sulle pagine del blog e del tuo ecommerce. Ma come inserire questi elementi? E, soprattutto, cosa sono? Ecco una piccola guida per ottenere informazioni chiare e dettagliate sul lavoro da svolgere.



Cos’è e a cosa serve la cache di Google

Postato in data aprile 9th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

La cache di Google è una di quelle funzioni che puoi e devi sfruttare a tuo favore per ottenere il miglior risultato possibile. O meglio, per conoscere al meglio lo strumento che le persone usano per trovare il tuo sito. Vale a dire il motore di ricerca di Mountain View.

In realtà la cache non appartiene solo a Google. Il termine indica, in informatica, un’area di memoria utilizzata per velocizzare le operazioni attraverso l’immagazzinamento di alcune informazioni da utilizzare a breve termine. Quando i dati vengono interrogati, si cerca prima nella cache per vedere se sono disponibili e si propone la versione già presente. 

Questo avviene per la cache di Google, copie delle pagine web che vengono proposte al lettore che cerca un’informazione sul motore di ricerca. Mountain View registra ciò che fai e ripropone il tutto nella serp. Cosa sapere di … Continua a leggere »



Crawl budget: cos’è e come ottimizzarlo

Postato in data aprile 3rd, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

La combinazione tra crawl budget e hosting è interessante, ma spesso viene sorvolata l’importanza di questo rapporto. Nella maggior parte dei casi si punta alla ricerca di un servizio capace di ottimizzare qualità e prezzo, verso accorgimenti e spazi che puoi sopperire con un buon upgrade. Magari verso un cloud hosting o un server dedicato.

A volte, però, le necessità sono strutturali. Te ne accorgi quando lavori sui dettagli di un’ottimizzazione SEO del sito web. Pensa al fatto stesso che un hosting di qualità, capace di mantenere un buon uptime, rappresenta un passo importante per far trovare sempre il tuo sito web online. Ma non basta, ecco cosa sapere sul rapporto tra crawl budget e hosting.



Fare email marketing: cosa ti serve per iniziare

Postato in data marzo 22nd, da Riccardo Esposito in Blog. 2 comments

Oggi voglio dare un consiglio a chi cerca informazioni su come fare email marketing. In particolar modo voglio impostare l’articolo su un tema essenziale: di cosa hai bisogno? Delle competenze, questo è chiaro. Se non sai cosa osservare, come scrivere il tuo messaggio e come gestire gli iscritti alla newsletter rischi di fallire. Anzi, di non iniziare proprio.

Però è anche vero che per inviare le tue email a un pubblico sempre interessato hai bisogno di qualche dettaglio in più. Non ti puoi accontentare, non puoi essere approssimativo. Mi chiedi come fare email marketing? Ti rispondo elencando una serie di elementi che fanno la differenza quando decidi di usare questa grande opportunità.



Dominio di terzo livello: indicizzazione e posizionamento SEO

Postato in data marzo 5th, da Riccardo Esposito in Blog. 2 comments

L’indicizzazione del dominio di terzo livello è, da sempre, un passaggio importante per ogni webmaster che si rispetti. Quando apri una sezione secondaria del tuo portale hai sempre questo dubbio: meglio sottocartella o sottodominio? In fin dei conti quest’ultime soluzioni sono semplici e funzionali. Perché non sfruttare i domini di terzo livello compresi nell’hosting?

La community SEO non è d’accordo su una serie di punti che potrebbero portare conseguenze. Un sottodominio avrà gli stessi vantaggi nella serp? Le persone troveranno il tuo risultato nei motori di ricerca? Ci sono una serie di punti da prendere in considerazione per il futuro.



Codici di stato HTTP: a cosa servono e quali sono i più comuni

Postato in data febbraio 26th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Codici di stato HTTP: quante volte hai sentito nominare questa risorsa? Come SEO e webmaster tante, ma se hai iniziato a lavorare da poco tempo in questo mondo forse hai ancora qualche dubbio. Il punto è che spesso ragioniamo su massimi sistemi, vogliamo puntare verso ottimizzazioni raffinate. Ignorando o dimenticando la base del lavoro.

Come funziona un FTP? Come si imposta un robots.txt o un htaccess? Non sempre queste domande trovano piena soddisfazione, a maggior ragione se si entra nel mondo dei code status HTTP. Che però dovrebbero essere pane quotidiano per chi crea siti web, ottimizza pagine e dialoga con i server. Facciamo un piccolo ripasso? Farà bene anche a me.



Come registrare un dominio: guida pratica ed esempi

Postato in data febbraio 19th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Una delle domande tipiche di chi inizia a lavorare nel mondo del web: come registrare un dominio? Beh, la risposta è abbastanza semplice, basta andare sul sito web di un provider, scegliere il servizio per registrare i domini e seguire le istruzioni. Ma è così semplice?

Di certo non è un’operazione complessa, chi inizia può aver problemi a lavorare con l’htaccess o l’FTP ma è abbastanza facile acquistare un dominio. Eppure ci sono dei passaggi che è giusto approfondire. Perché dietro alle attività più semplici si nascondono i dettagli che fanno la differenza. Allora, come registrare un dominio per un sito web?



Come rinominare le immagini del blog per la SEO

Postato in data gennaio 17th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Punto che spesso viene sottolineato da chi si occupa di ottimizzazione per i motori di ricerca: rinominare le immagini per la SEO è importante. Anzi, è indispensabile. In primo luogo per permettere a Google di individuare con semplicità il contenuto.

Il motore di ricerca, infatti, non lo riconosce e ha bisogno di alcuni supporti in termini di microcopy per contestualizzare ciò che hai caricato. Inoltre ci sono alcuni passaggi dell’ottimizzazione SEO per immagini che abbracciano l’accessibilità delle pagine web e che devono essere osservate per motivi diversi.




hosting