Blog


Cosa sono i link nofollow

Postato in data Maggio 13th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

I link nofollow sono collegamenti ipertestuali che hanno ricevuto, da parte del webmaster, un attributo capace di comunicare a Google la tua volontà di dare un valore in termini SEO.

Lavora con le menzioni del blog.

Se consideriamo che i link in ingresso sono utili per il posizionamento organico, aggiungere il rel nofollow vuol dire togliere ogni valore alla menzione inserita. Questa è la definizione.

Il punto da ricordare quando si decide di fare SEO on-page. Ogni blogger deve conoscere l’importanza di questo valore che viene attribuito a uno più link di una pagina o di un sito. Ma quando deve essere usato? In che modo? Come si mette? Ecco una serie di risposte.



Come fare email marketing ed evitare che i messaggi vadano in spam

Postato in data Maggio 6th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Questa è una delle domande più pertinenti: come fare email marketing senza spam? Quando decidi di attivare un programma di web marketing ti rendi conto che la newsletter deve essere un punto di riferimento per la tua attività di promozione su internet.

Vuoi evitare lo spam?

Il posizionamento SEO è importante, lo stesso vale per il social media marketing. Ma gestire una lista di contatti email vuol dire avere un patrimonio di visite profilate sempre a tua disposizione. Che ovviamente non devi forzare. La cura dei contenuti è decisiva.

Così puoi evitare che l’email sia considerata spam, quindi rifiutata dal destinatario. Ma è questa la verità? Solo il contenuto deve essere curato? Non credo, ci sono altri dettagli da valutare: ecco come fare email marketing senza spam e messaggi di posta indesiderati.



Come e perché accorciare link

Postato in data Maggio 3rd, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Questo è uno dei punti che si ritrova di continuo nell’attività di web marketing e spesso le persone cercano di ottimizzare: accorciare link. Come effettuare questo processo al meglio?

Come ridurre link online.

In che modo si riducono i caratteri di un indirizzo web? La regola, almeno per quanto riguarda il tuo lavoro sulle pagine web, è quello di pubblicare permalink poco impegnativi. L’URL è un fattore di posizionamento e lo stesso Google suggerisce di pubblicare stringhe brevi.

Creare categorie e nomi file descrittivi per i documenti sul tuo sito web non solo aiuta a mantenere il sito più organizzato, ma consente anche di creare URL più “semplici” per coloro che vogliono collegarsi ai tuoi contenuti. I visitatori potrebbero infatti rimanere intimiditi da URL troppo lunghi e criptici che contengono poche parole riconoscibili.

Guida Ufficiale di Google

Non sempre questo è possibile. Perché spesso … Continua a leggere »



Come trovare colori HTML e il valore esadecimale online

Postato in data Aprile 26th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

I colori HTML sono importanti per chi si occupa di web e lavora con i siti personali o dei clienti. Vero, tutto parte da un buon hosting WordPress veloce e performante. Ma continua con plugin affidabili e un template capace di restituire l’estetica necessaria per comunicare i valori.

Quale colore scegli per il sito?

Ecco perché può essere necessario scoprire i colori da riportare in alcune sezioni del sito. Non sempre l’estetica di un tema è già pronta per accogliere le tue esigenze. Ma come si modifica l’aspetto e in che modo si scelgono i colori sul web? Devi conoscere il valore esadecimale della cromia che vuoi usare, in questo articolo voglio lasciarti una breve guida sull’argomento.



Cos’è e come usare Google Lighthouse per migliorare il tuo sito web

Postato in data Marzo 21st, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Hai già avuto la fortuna di usare Google Lighthouse, vero? Scommetto che è stato un bel punto di partenza per ripensare e migliorare il tuo sito web. Perché sai bene qual è la sintesi di quest’introduzione: i parametri che hai adesso a disposizione sono molto diversi.

Inizia a migliorare il tuo sito.

Google ha investito in questo settore, suggerendo diverse soluzioni ai webmaster e agli esperti SEO. Obiettivo? Migliorare la qualità generale dei portali. In primo luogo promuovendo la necessità di avere siti web veloci, poi introducendo una serie di paletti con l’HTTPS.

Regole da rispettare, passaggi da migliorare. Chi ti dà le informazioni giuste per ottenere tutte le ottimizzazioni necessarie in un sol luogo e con un unico strumento? La risposta è qui.



Come generare una pagina WordPress

Postato in data Febbraio 7th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Hai aperto il tuo blog grazie a hosting e dominio capace di comunicare subito chi sei. Hai pubblicato il primo articolo, ma adesso devi capire in che modo creare una pagina con WordPress. Ma come, mi dirai, ho già messo online alcuni post. Qual è la differenza?

Come attivare una pagina WordPress?

Da un punto di vista tecnico non c’è. Un articolo è una pagina web che rientra in un percorso, in un calendario editoriale capace di ottenere risultati chiari in termini di inbound marketing. Questo, almeno, in una prospettiva di corporate blogging ben strutturata.

Però chi lavora con questo CMS sa che nella dashboard esiste una differenza tra articoli e risorse statiche. Ecco perché voglio affrontare questo punto. Perché e come creare una pagina con WordPress da aggiungere al menu. O per trasformare il blog in un sito vetrina.



Cosa serve per inviare una newsletter?

Postato in data Gennaio 3rd, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Come creare una newsletter per soddisfare il pubblico? Impossibile passare inosservati quando si lavora bene su questo punto: la comunicazione via email è sempre efficace.

Sei pronto a inviare le tue newsletter?

Perché raggiunge l’utente nel cuore dell’attività online, lo spazio email. Per ottenere un buon risultato, però, non basta avere un account di posta elettronica e un client per inviare email.

Hai bisogno di strumenti specifici, passaggi essenziali, attività ben definite. Di cosa sto parlando? Ecco una piccola guida che ti spiega come creare una newsletter di successo.



Mettere il grassetto in una pagina HTML

Postato in data Novembre 12th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

La domanda essenziale per chi muove i primi passi in questo mondo: come fare il grassetto in HTML? Dipende dall’applicazione che usi per ottenere questo risultato. La formattazione del testo può migliorare la leggibilità. E avere il testo in enfasi, con il neretto, può fare molto.

Come mettere il grassetto in HTML

Può aiutare l’utente a posare l’occhio sulle parole giuste. Ovvero quelle che ti consentono di far capire a chi sfoglia le pagine cosa è importante e cosa no. Quindi è giusto lasciare un paio di passaggi fondamentali per capire come mettere il grassetto nell’HTML, a prescindere dal CMS.



Quali sono i migliori software per mandare una newsletter?

Postato in data Ottobre 29th, da Riccardo Esposito in Blog. 4 comments

Quali sono i migliori programmi per inviare newsletter? Questa è una delle domande che i blogger, gli imprenditori e i webmaster (prima o poi) hanno fatto nella propria esistenza. Perché un passaggio deve essere chiaro: l’email marketing è una strategia vincente. Se applicata bene.

Pronti per usare i software professionali di email marketing?

Puoi inviare messaggi di posta elettronica nella casella email delle persone che vuoi raggiungere. E per quanto si possa lavorare sulle strategie di Instagram Marketing o le soluzioni che ti consentono di vendere su Pinterest, non si riuscirà mai a eguagliare l’efficacia.

Esatto, l’email marketing resta una forma efficace di promozione online. Ma anche una delle più complesse perché devi conoscere in profondità le dinamiche che portano il pubblico a cliccare su un’email, leggere il contenuto e compiere l’azione che hai scelto.

Senza dimenticare i problemi che possono sorgere con … Continua a leggere »



Come personalizzare il footer su WordPress con testo e widget senza modificare il codice

Postato in data Ottobre 4th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Questa è una delle necessità tipiche per chi inizia a lavorare sul proprio blog o per chi vuole creare un sito web da solo: come modificare il footer WordPress? Spesso il punto in questione viene sottovalutato, in realtà è molto importante per la qualità generale del sito web.

Personalizziamo il footer?

Anche se il footer rappresenta uno degli elementi secondari del design, questa sezione della pagina è un riferimento per diverse informazioni. Ci sono una serie di dati indispensabili per comunicare autorevolezza da un punto di vista legale e psicologico.

Le aziende, ad esempio, devono inserire dati fiscali e contatti utili per informare l’utente che in quest’area si aspetta di trovare numeri di telefono, indirizzo, email e account social ufficiali

È indispensabile capire come modificare il footer WordPress con blocchi di testo, immagini, video e codice HTML. La procedura è abbastanza semplice, … Continua a leggere »