Come scegliere il miglior server per ecommerce?


Postato in data Marzo 30th, da Riccardo Esposito in Ecommerce. 2 comments

Acquistare un server per ecommerce vuol dire fare una scelta concreta e basata su una necessità chiara: offrire una base per il tuo progetto di vendita online. Cosa devi sapere? Nella maggior parte dei casi tutto inizia da una valutazione di base, vale a dire il prezzo.

Acquistare un server per ecommerce

Più paghi e maggiore è la qualità del servizio. Ma veramente questa la chiave per scegliere? Inoltre, conviene acquistare un hosting per ecommerce oppure devi puntare su un acquisto impegnativo e radicale lavorando con VPS, cloud e server dedicati? Ecco le risposte.

Devi avere un limite di traffico oppure no?

Il primo consiglio che voglio darti è quello di scegliere un server per ecommerce settato in modo da evitare qualsiasi strozzatura derivata da un limite di traffico imposto a priori.

Ci sono delle soluzioni più o meno economiche che puoi valutare e non è detto che ci sia massima disponibilità. O magari necessità di acquisto. Ciò significa che non sempre devi acquistare il miglior server per ecommerce per mettere in rete il tuo progetto. Non puoi ritrovarti con un sito web offline proprio nel momento in cui la tua campagna di email marketing dà i suoi risultati, oppure durante quel Black Friday in cui i clienti vanno sul sito per acquistare

Il primo obiettivo: scegliere un servizio adeguato alle tue esigenze, senza limiti di traffico. Suggerimento? Investire di più (e meglio) per evitare downtime nel momento peggiore.

Da leggere: cosa sapere prima di aprire un ecommerce

Come avviene la gestione del server?

Questo è un altro punto importante che devi valutare prima di acquistare un qualsiasi server per ecommerce. L’idea di base è questa: devi avere a disposizione i software e le assistenze utili per affrontare problemi e selezionare ciò che ti serve per avere le risorse necessarie.

Ad esempio, c’è un sistema di gestione da remoto per attivare un reboot (riavvio) o confermare la condizione del tuo hardware? Quali programmi ci sono per gestire non solo il server ma anche i servizi annessi per fare facilmente un upgrade? Ti lascio un caso.

Su Serverplan i server dedicati possono contare – oltre a cPanel e Plesk di default – sul sistema Octopus proprietario per la gestione dei servizi e con Drac KVM c’è la possibilità di monitorare in qualsiasi momento le condizioni della macchina. Vuoi qualche informazione in più?

Hardware di qualità e server per ecommerce

Voglio farti una domanda e spero che tu mi risponda con sincerità. Affideresti un sito importante per la tua attività – quindi un ecommerce che ti servirà per vendere prodotti magari a un pubblico internazionale – senza considerare la struttura hardware dell’hosting?

Probabilmente no, ecco perché devi analizzare questo punto con estrema attenzione chiedendoti anche quale marca si sceglie per garantire la connessioni? Una delle migliori è sicuramente la DELL, potrebbe essere utile valutare quest’aspetto prima di procedere.

Non puoi ignorare, inoltre, l’importanza di avere dischi SSD per garantire la massima velocità di esecuzione della macchina e la rapidità di caricamento delle pagine web nei vari dispositivi desktop e mobile. Vale a dire un aspetto fondamentale per il successo del tuo sito ecommerce.

Managed o full access: quale assistenza?

Molti ignorano questo passaggio e decidono di acquistare un server dedicato pur ignorando le difficoltà che comporta questa scelta. Magari abbagliati dai possibili vantaggi.

Se hai a tua disposizione un sistemista in grado di gestire una macchina in autonomia puoi procedere a occhi chiusi. Ma non sempre i webmaster hanno una specializzazione simile e i server dedicati sono delle soluzioni difficili da gestire senza una buona base di conoscenze.

Acquistare un server per ecommerce

Ecco perché quando valuti l’acquisto del miglior server per ecommerce devi sempre valutare la possibilità di procedere con soluzioni managed o full access. Vale a dire, rispettivamente:

  • Gestita dal provider.
  • Lasciata al cliente.

La differenza è chiara. Nel primo caso puoi avere il vantaggio di una gestione professionale del server con le competenze di chi vende il servizio. Ovviamente c’è un costo in più da sostenere ma anche la certezza di non avere problemi dovuti alla propria inesperienza in questo settore.

Nel secondo, invece, hai in mano le chiavi del server. Puoi personalizzare tutto ma c’è la responsabilità di ciò. Per questo è giusto avere la possibilità di scegliere ma è chiaro un punto: questa opzione (full managed) deve essere scelta solo da chi ha le risorse giuste.

Da leggere: parametri di sicurezza di un server dedicato

Quindi, hosting o server per ecommerce?

La differenza sembra sottile ma è centrale: nel primo caso acquisti uno spazio più o meno significativo all’interno di un’infrastruttura con altri siti web. Nel secondo caso, invece, fai un investimento diverso e noleggi una macchina solo per i tuoi progetti più importanti.

Quali sono i vantaggi di un server dedicato? In primo luogo hai una sicurezza completamente diversa, gestisci personalmente lo spazio e puoi avere massima tranquillità del server che stai usando. Poi hai massime prestazioni per il tuo ecommerce, sotto ogni punto di vista. E questo è un aspetto importante quando decidi di gestire uno shop online di grandi dimensioni.

Non dimenticare, inoltre, che esistono ottimi hosting condivisi per ecommerce e già strutturati per avere già quello che serve per iniziare nel modo giusto. Qualche esempio concreto? Ecco due servizi con CMS preinstallato che devi valutare sempre.





2 commenti su “Come scegliere il miglior server per ecommerce?

  1. Ciao io ho sull’hosting da 50Gb un Ecommerce e devo dire che gira bene, anzi benissimo. Visto quanto costano le Vps direi che quella è l’opzione migliore per chi vuole iniziare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares