Come cambiare server senza problemi SEO


Postato in data Settembre 30th, da Riccardo Esposito in Hosting. No Comments

Qual è la relazione tra cambio server e SEO? Se ti sei trovato in questa situazione, cioè in procinto di cambiare lo spazio server del tuo progetto web, questo è un dubbio sempre presente. Magari hai bisogno di una macchina più performante, di un piano con cloud o VPS.

cambio server e SEO
Come cambiare server senza problemi SEO.

Magari un server dedicato. Perché le prestazioni dell’hosting sono importanti per il successo del tuo progetto web, in primo luogo per velocizzare il caricamento delle pagine web. Vuoi un hosting veloce, con dischi SSD e HTTP/2. Ma per fare questo devi cambiare server.

Cambio server e SEO: problemi?

Potrebbero esserci conseguenze per la SEO e i posizionamenti conquistati con grande sudore? Per fortuna John Mueller, del team Google, ha risposto a una domanda su Twitter che sembra intercettare esattamente questo dubbio: “Il nostro sito sta cambiando server e questo è stato disastroso in passato. Cosa devo fare per assicurarmi di mantenere i risultati SEO?”.

Non cambiare altro oltre al server

La risposta di John Mueller è stata abbastanza chiara. La migrazione del server per un sito web significa, in sintesi, spostare delle cartelle da un punto a un altro. Per quanto semplice e banale possa sembrare quest’operazione, il rischio di fare danni è evidente per questo il trasferimento deve essere eseguito da professionisti. Magari proprio da chi gestisce il servizio hosting.

Cambio server e SEO: cosa dice Google?

Devi fare in modo che tutto sia uguale a prima rispetto alla struttura del sito. Assicurati che gli URL siano uguali, che le pagine non perdano contenuto e utilizzino lo stesso CMS.

“Server migrations where you’re moving everything from one server to another, while keeping everything else the same, is pretty uneventful for Google’s systems.”

John Mueller

In sintesi, se passi da un server all’altro e fai solo questo non dovrebbero esserci problemi perché dovrebbe essere lo stesso sito web, con l’unica differenza che è ospitato su un indirizzo IP diverso. E con i benefici di usare un hosting migliore. O almeno questa è l’idea.

C’è un’unica eccezione: Googlebot

L’unica differenza che potrebbe palesarsi è quella che riguarda il Googlebot, il web crawler di Mountain View (che si divide in desktop e mobile) sempre alla ricerca di siti e portali.

Googlebot regola la frequenza di scansione del sito per evitare problemi al server per le eccessive richieste di indicizzazione. Quando Google rileva un cambio del server, il processo del web crawler rallenta per assicurarsi che la macchina sia in grado di sostenere il ritmo.

Cambio server e SEO

Poi la velocità di scansione del Googlebot aumenterà di nuovo fino a raggiungere il giusto equilibrio anche per il server. Il processo è completamente automatizzato, quindi non devi fare altro che aspettare. A volte un bravo webmaster deve solo essere paziente.

Da leggere: eliminare una pagina web dal motore di ricerca

Quale web hosting hai scelto?

Le implicazioni tra cambio server e SEO sono importanti, ma la scelta principale riguarda di sicuro la qualità dell’hosting. Hai già preso una decisione? Qual è la soluzione adatta per il tuo progetto? Dai uno sguardo alle offerte principali del tuo sito web. Ovviamente possiamo occuparci noi del trasferimento, in totale sicurezza per i tuoi dati grazie ai backup.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares