Meglio POP3 o IMAP per configurare la posta elettronica?


Postato in data Agosto 5th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. 3 comments

POP3 o IMAP, cosa scegliere per configurare la tua posta elettronica? La risposta sintetica: con il primo (Post Office Protocol) gestisci le email archiviate nel tuo dispositivo ed è utile se lavori da una sola postazione. Con IMAP, invece, operi con i messaggi archiviati sul server ed è adatto se usi un account di posta da più dispositivi (PC, smartphone, ecc.).

POP3 o IMAP
Come configurare l’email.

Quello che devi subito mettere a fuoco: POP3 e IMAP sono due protocolli che ti permettono al client (ovvero il programma dal quale guardi la posta in arrivo e mandi i testi) di gestire il flusso e la ricezione dei messaggi. Ovvio, stiamo parlando della base imprescindibile.

Quindi, se vuoi gestire la posta in modo professionale dal tuo computer o dallo smartphone devi prendere una decisione: meglio POP o IMAP? Ecco differenze, vantaggi e svantaggi.

POP3: cos’è e a cosa serve

Per dare una semplice definizione di questo elemento bisogna dire che si tratta di un protocollo che consente al client di accedere all’account di posta elettronica. Il POP – acronimo di Post Office Protcol – attraverso autenticazione accede al server

E poi scarica l’email. Il POP (anche nella versione POP3) serve a leggere i messaggi di posta mentre l’SMTP a inviare. La caratteristica essenziale di questa soluzione è che i messaggi in arrivo, per visualizzarli, devono essere scaricati sul computer. Questo è compito del client che attraverso il POP accede all’host, scarica una copia in locale lasciandone un’altra sul server.

come funziona pop
Come funziona POP.

Per chiarire il suo funzionamento ho usato questa immagine presa dal sito www.u.tsukuba.ac.jp, fonte anche della grafica successiva. La configurazione di POP3 è abbastanza facile da ricordare: la porta standard di accesso del POP è 110, 995 per SSL.

Da leggere: creare un’email con dominio personalizzato

IMAP4: quale definizione?

È un altro protocollo per consultare le email che si trovano sul server. Anche in questo caso la funzione è quella di leggere i messaggi di posta elettronica, quindi una fase indispensabile per configurare il proprio client su PC, Mac e smartphone vari.

Quindi è la stessa cosa del POP3? No, L’Internet Message Access Protocol (IMAP) ha una differenza sostanziale: attraverso quest’ultima soluzione i messaggi sono salvati sul server e possono essere consultati su più dispositivi. Il meccanismo è ricco di vantaggi.

come funziona imap
Come funziona IMAP.

Come si sviluppa l’IMPA4? Questo protocollo lascia i messaggi sul server e memorizza la sua immagine nella cache in modo rendere facile connessioni multiple. Vuoi configurare la posta elettronica con questo protocollo? La porta di accesso IMAP è 143, per l’SSL è 993.

Vantaggi e svantaggi vari

Chiaro che a questo punto la domanda nasce spontanea: quale devo usare? Meglio POP3 o IMAP4? La risposta deve tener presente tutto ciò che riguarda i punti di forza e di debolezza.

POP

Resta una delle soluzioni preferite per la configurazione in entrata perché consente di leggere la posta anche senza connessione internet. Un benefit che ha permesso al POP3 di incontrare larga diffusione.

Altro vantaggio logico di questo sistema: cancellando la posta dal server puoi risparmiare spazio ed evitare che si arrivi a una condizione limita.

IMAP

Questa è la soluzione perfetta per accedere alla casella di posta elettronica da più dispositivi e sincronizzare le modifiche effettuate. Questa è una condizione perfetta per l’uso che oggi facciamo della posta.

Inoltre non dovendo scaricare sul dispositivo eviti di occupare memoria inutilmente. Se lo perdi o rompi, inoltre, la posta è sempre al suo posto.

Più volte ti sei trovato di fronte a queste sigle nel momento in cui hai cambiato client email o hai deciso di ricevere la posta sul desktop su un programma mai usato. Tipo Outlook o Thunderbird. E quindi devi configurare l’indirizzo email, ma ora la scelta è chiara.

Da leggere: come posticipale invio email con Gmail

Meglio usare IMAP o POP?

Ormai la maggior parte delle configurazioni punta verso l’ultima versione di IMAP, la quattro. Che appunto abbandona la definizione di Interactive Mail Access Protocol per diventare Interactive Message Access Protocol: l’ultima release (4, revisione 1) è perfetta per un uso avanzato della posta. Soprattutto oggi che si opera da più dispositivi. Sei d’accordo?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)





3 commenti su “Meglio POP3 o IMAP per configurare la posta elettronica?

  1. Ciao Riccardo, non mi è ben chiaro questo passaggio:
    “…consente di ricevere la posta anche senza connessione internet”

    Come puoi ricevere la posta senza una connessione internet?

    Forse intendevi scrivere che puoi consultare la posta (in precedenza scaricata sul tuo dispositivo) anche senza connessione internet?

    Se non fosse così c’è qualcosa che mi sfugge. :-)

    • Ciao, ho espresso con troppa convinzione il concetto. In effetti questo è il punto: POP3 si connette, scarica e poi mantiene in locale. Quindi puoi leggere la posta anche senza connessione. Preciso subito sul post, grazie per la precisazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*