Creare sito con Magento: da dove iniziare?


Postato in data Luglio 11th, da Riccardo Esposito in Ecommerce. No Comments

Creare un sito con Magento può sembrare un’operazione complessa perché si va oltre il classico processo che metti in pratica con un sito in WordPress. Questo è un CMS pensato per siti semplici, blog personali e aziendali. Magento, invece, rappresenta un passo avanti

Creare un sito con Magento
Creiamo un sito Magento?

È uno snodo verso il mondo degli ecommerce. Se vuoi creare uno shop per vendere su internet questa è la strada da seguire. Soprattutto se vuoi aprire un ecommerce di grandi dimensioni, con migliaia di prodotti e molte categorie. Puoi fare lo stesso con WordPress? Non credo.

Resta il fatto che devi creare un sito con Magento se vuoi ottenere buoni risultati con un grande volume di vendita. Da dove iniziare? Quali sono i passi fondamentali per aprire uno shop online? Ecco una serie di informazioni da seguire e mettere in pratica ogni giorno.

Perché scegliere proprio il CMS Magento

Il motivo è piuttosto semplice: questo content management system è perfetto per siti web dedicati alla vendita online. Rappresenta la giusta via di mezzo tra ottimizzazione SEO per ecommerce, struttura articolata, semplicità e supporto della community. Non è un gioco da ragazzi creare un ecommerce con Magento

Il motivo è semplice: questo strumento è pensato per fare le cose in grande. Devi vendere pochi prodotti? Magari servizi digitali come ebook e videocorsi? Non conviene rischiare, meglio installare Woocommerce sul proprio sito web aziendale o personale e procedere con WordPress. In questo modo ti semplifichi la vita.

Ma se hai deciso di portare il tuo negozio fisico su internet, con tanto di magazzino e servizio di spedizione, c’è una scelta da fare: vuoi procedere con un CMS pensato per altro e poi adattato alla vendita online o preferisci lavorare con un prodotto dedicato a questo scopo? La risposta è il punto di partenza per capire come creare un sito con Magento.

Per approfondire: passare da HTTP a HTTPS

Creare sito: dominio e hosting ecommerce

Prima di iniziare hai bisogno di due passaggi obbligatori. In primo luogo devi acquistare un dominio e devi scegliere un nome adeguato alle tue esigenze. A prescindere dalle soluzioni che hai in mente, ricorda che le estensioni possono aiutarti a comunicare con l’utente.

Inoltre devi scegliere sempre l’HTTPS, soprattutto se decidi di vendere online. Oggi è praticamente impossibile avere una qualche credibilità come negozio digitale senza il certificato SSL. Ma un discorso ancora più avanzato deve essere fatto per l’hosting.

Questo elemento dà continuità e velocità al sito, un servizio di qualità garantisce un uptime adeguato a chi deve sempre presentarsi online e una serie di passaggi tecnici che non devono essere ignorati se vuoi aumentare la velocità di caricamento delle pagine.

Insieme ai dischi SSD, un hosting di qualità con Magento dovrebbe avere HTTP/2 e HTTP Keep Alive, oltre a una serie di requisiti tecnici (Web server con PHP come Apache, database server MySQL) che fanno parte delle necessità di software. Qui tutte le esigenze, una sintesi:

  • Apache 2.2 or 2.4
  • MySQL 5.6, 5.7
  • 2 Gb di RAM
  • PHP versions:
    • ~7.1.3
    • ~7.2.0

Tieni presente, inoltre, che stai per creare un ecommerce. Quindi avrai bisogno di un hosting con buone capacità. Proteso verso la crescita. Di conseguenza puoi prendere in esame delle soluzioni generose e non offerte per siti monopagina o blog personali.

Sarai costretto a un upgrade quasi subito, di conseguenza meglio iniziare con un programma enterprise. O magari investi in VPS, un ottimo hosting ecommerce avanzato, oppure se possibile in un server privato. In questo modo puoi dormire sonni tranquilli. Per approfondire:

Wizard Magento: iniziare con il piede giusto

Come suggerisce questa guida video, per installare Magento devi lavorare con la classica procedura che prevede l’uso dell’FTP. Scarica il CMS dal sito web ufficiale, acquista il tuo hosting e carica i file nella directory. Scompatta, crea il database con cPanel o Plesk (salva name, username e host su un file) e vai sull’indirizzo di setup per iniziare.

Guida per installare Magento.

Aspetta, qual è questo URL? Semplice: https://www.esempio.com/setup/. Così puoi far partire il wizard (procedura guidata) ufficiale che ti consente di attivare Magento attraverso un percorso definito e molto semplice. I passaggi più importanti:

  • Verifica dei requisiti.
  • Collegamento del database.
  • Configurazione web.
  • Personalizzazione dello store.
    • Fascia oraria.
    • Valuta.
    • Lingua.
  • Account amministratore.

Sei pronto per iniziare. Ricorda che nelle configurazioni web devi definire una serie di passaggi importanti per il tuo store. Ad esempio puoi configurare l’HTTPS e il rewrite URL, entrambi punti fondamentali per migliorare l’usabilità e l’ottimizzazione SEO del sito.

Tutto questo, però, si scontra con un punto: preferisci avere un hosting già pronto per la procedura di avvio, con tutti i requisiti in linea e il CMS già nella directory. Bypassando tutte le procedure tecniche più complesse. Soprattutto per chi non è un webmaster professionista.

Installare Magento senza passaggi tecnici

Questo è il punto che vuoi approfondire con maggior attenzione, vero? In fin dei conti questa è la paura più evidente per tutti: installare il CMS sul server, seguire i passaggi tecnici tra FTP e indicazioni che rischiano di mettere in stallo il tuo lavoro all’improvviso. Come risolvere?

Possibile installare questo CMS senza brutte sorprese? Certo, basta acquistare un hosting con Magento preinstallato. Serverplan, ad esempio, ha la funzione Easyapp sui principali servizi. In questo modo non devi fare altro che andare nel pannello di controllo e attivare l’applicazione.

Hai diversi CMS pronti all’uso – WordPress, Prestashop, Joomla, Drupal – e tra questi c’è Magento. Con Easyapp puoi aggiornare e ottenere il backup del sito in modo automatico: in poche parole tu non devi fare altro che occuparti del portale, al resto ci pensiamo noi.

Come creare un sito Magento secondo te

Queste sono le indicazioni di base che ogni webmaster deve seguire per iniziare una nuova avventura con questo CMS. Una precisazione: il lavoro vero e proprio arriva dopo l’installazione, quando devi creare e costruire l’ecommerce adatto alle tue esigenze. Scegliere l’hosting è indispensabile, ma non basta. Quali sono i tuoi consigli? Lasciali nei commenti.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*