Quanti e quali caratteri può avere un dominio?


Postato in data Luglio 4th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. No Comments

Vuoi aprire un sito web e devi acquistare un hosting in grado di ospitare il tuo lavoro. In più hai bisogno di un nome capace di rispondere alle tue necessità di brand. Qui nasce la curiosità: quanti caratteri può avere un dominio web? La risposta di base è abbastanza semplice.

quanti caratteri può avere un dominio web
Come scegliere un dominio?

Per scegliere un dominio di qualità devi puntare verso 4 grandi linee: il nome deve essere facile da ricordare, pronunciare, scrivere e dettare. Ciò significa che, in linea di massima, semplicità e brevità sono pilastri imprescindibili. Ma non tutti hanno le stesse esigenze.

Spesso hai bisogno di qualche lettera in più per dare valore alla tua comunicazione. Per questo è utile capire quanti caratteri può avere un dominio e quali lettere si possono usare.

Quanti caratteri può avere un dominio

Quanti caratteri può avere un dominio internet? Dipende dall’estensione che scegli.

In base al primo livello Top Level Domain nazionale o generico) puoi avere un certo numero di battute. La regola di base? Un dominio .it può avere da 3 a 63 caratteri nel testo. Per le altre estensioni principali, tipo .com, abbiamo un minimo di 2 e massimo 63 battute, escluse quelle delle estensioni. In ogni caso i valori minimi sono diversi e possono cambiare in base al dominio. Per fare un po’ di chiarezza abbiamo riassunto le regole principali in questa tabella.

DominioMassimoMinimo
.IT633
.PRO634
.COM632
.EU632

Come puoi capire la sintesi è chiara: il massimo è uguale per tutti e il valore minimo dei caratteri dominio varia. I numeri non comprendono l’estensione.

Per approfondire: come creare un dominio di terzo livello

Caratteri accentati nel dominio: possibile?

Sì, da diversi anni hai la possibilità di registrare la tua identità principale del sito con caratteri accentati. Ciò è possibile grazie alla codifica Punycode, ma tieni sempre ben presente il limite pratico: sei in grado di far ricordare ai tuoi utenti un nome dominio con accento?

Quali caratteri posso usare nei domini

Il numero delle lettere non è l’unica limitazione, devi seguire anche una serie di passaggi relativi al tipo di carattere usato. Le combinazioni valide comprendono tutte le lettere dell’alfabeto (a-z), i numeri (0-9) e il meno che funge da trattino. I nomi dominio non possono contenere spazi e tutti i segni di punteggiatura, inoltre l’uso di maiuscole e minuscole è indifferente.

Nome dominio: come iniziare e terminare

Esistono regole relative ad attacco e chiusura della stringa? Niente di eclatante, ma qualche imposizione c’è. In primo luogo è impossibile iniziare o terminare con il simbolo meno.

Per i domini .it, inoltre, non è ammesso registrare domini con xn-- nei primi quattro caratteri. Quelli .eu prevedono che il trattino non sia inserito in prima, terza, quarta o ultima posizione.

Da leggere: differenza tra dominio e hosting

Come scegli il dominio del tuo sito web?

Non è facile scegliere un nome dominio libero, hai sempre paura ignorare la soluzione migliore. In realtà questa è una scelta sì decisiva ma comunque necessaria. L’importante è puntare sempre verso la semplicità e la chiarezza. Vero, puoi usare diverse lettere in un dominio.

Ma non devi usarle tutte: cerca la sintesi e la semplicità senza mai mettere a repentaglio la chiarezza. Per comunicare bene si inizia proprio dal nome dominio. Tu lo hai già scelto?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*