Qual è la differenza tra blog e vlog?


Postato in data Giugno 3rd, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Ecco una delle domande di chi si ritrova con una passione da sviluppare sul web: qual è la differenza tra blog e vlog? Hai già raccolto un po’ di informazioni e devi sciogliere il dubbio.

qual è la differenza tra blog e vlog
Differenza tra blog e vlog: qual è?

Il blog è una piattaforma gestita da un CMS, solitamente WordPress, che consente di pubblicare articoli basati su contenuti multimediali. Quindi creati con testo, immagini, video e altro ancora. Una delle caratteristiche di base è la massima personalizzazione del contenuto.

Il vlog, invece, è un progetto di content marketing basato sempre sulla sequenzialità delle pubblicazioni per creare un racconto personale. Ma tutto ruota intorno ai video. Quindi, invece di pubblicare post simili ad articoli di giornali digitali ti dedichi solo al visual. Questa è la differenza tra blog e vlog a grandi linee. Ora possiamo approfondire alcuni aspetti centrali.

Cos’è un blog e cosa fa il blogger

Iniziare da questa definizione è essenziale perché, in questo modo, si definiscono dei punti base che non si possono mettere in dubbio. Blog è la parola che nasce dalla fusione di web log, una sorta di diario di bordo. Ed è proprio così che si presenta un blog agli occhi di chi naviga: una sequenza di articoli più o meno lunghi, con forme e scopi differenti, che aggiornano il lettore. E lo intercettano su Google.

Il blogger è la figura che si occupa della scrittura e pubblicazione di questi contenuti. Ma soprattutto è l’anima, l’elemento concettuale e creativo che definisce la linea editoriale.

Blog e blogger insieme possono creare un progetto personale di semplice passatempo, o uno strumento di lavoro per guadagnare o trovare clienti online. In che modo? Continua a leggere.

Perché conviene investire in un blog

Il punto di forza del blog è proprio questo: ha mille sfumature e possibilità. Il motore di ricerca è ancora dominato da pagine web con codice HTML, apprezza contenuti freschi ed è un punto di riferimento per le query informative. Vale a dire per domande e curiosità del pubblico.

Tutto questo può essere soddisfatto da un blog ben strutturato, ecco perché diventa strumento chiave per una campagna di content marketing aziendale. Creo un blog, scrivo contenuti utili, intercetto clienti e monetizzo. Anche questo punto fa parte della differenza tra blog e vlog.

In ogni caso il blog esprime la sua massima efficacia nel momento in cui viene abbandonata l’idea di aprirlo su piattaforma gratis per puntare al self hosted. Solo in questo modo puoi ottenere il miglior risultato possibile: acquistando un hosting di qualità e un dominio.

Cos’è un vlog e cosa fa il vlogger

A differenza del blog, quest’ultimo strumento consente di raccontare il proprio punto di vista attraverso i video. Quindi il contenuto rimane in questa fascia, con tutti i pro e i contro:

  • Si chiude in un’unica piattaforma.
  • Rinuncia a una buona parte di traffico.
  • Catalizza utenti specifici e legati a una realtà.
  • I video sono immediati, semplici da fruire.
  • Ma sono anche avvantaggiati sui social.

Il vlog può prendere forma in diversi modi: su YouTube, Vimeo, Instagram e Facebook. In passato i vlogger non erano altro che autori di blog che pubblicavano post con un video incorporato e pochissimo testo. Oggi questa soluzione è stata abbandonata per diversi motivi.

In primo luogo non conviene da un punto di vista tecnico avere un blog pieno di pagine semivuote con un solo video embeddato. Il rischio di incappare in una penalizzazione da parte di Google, che odia i siti web con pagine scarne, è reale. Quindi il video funziona bene quando viene incluso in un documento ricco, una guida esplicativa o un tutorial ben studiato.

Oggi conviene aprire un vlog o un blog?

Dipende dai tuoi obiettivi. Se hai ancora un pubblico che cerca informazioni e clienti su Google la strada del blog tradizionale, con articoli e landing page, è da preferire. Senza ignorare l’utilità che può avere un canale video parallelo. Ma se il tuo obiettivo è trasmettere emozioni dirette a un’audience che sceglie, decide e si lascia influenzare dai canali social la decisione è quasi forzata: meglio lavorare sul vlog. Da qui la riflessione: YouTube o Instagram?

differenza tra blog e vlog
Qual è l’audience su Instagram – Fonte immagine

Dipende dal target. Ad esempio se vuoi ottenere maggior attenzione dai giovani c’è Instagram che la fa da padrone. Mentre YouTube è un social molto trasversale che copre diverse generazioni. Se il tuo focus si concentra su determinati profili devi agire di conseguenza.

Da leggere: come mettere un video su WordPress

Differenza tra blog e vlog secondo te?

Molto dipende anche dalle tue capacità e inclinazioni personali. Io, ad esempio, amo scrivere ma non so registrare buoni video. Quindi adatto le mie competenze alle passioni e creo un flusso di contenuti. Tu, ad esempio, quale settore preferisci? Credi che ci sia una differenza tra blog e vlog o vedi ogni settore come parte di un unico progetto di marketing?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*