Lavorare come web developer: dove si inizia?


Postato in data Dicembre 10th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. 2 comments

Diventare web developer è il tuo sogno? Perfetto, è un buon punto di partenza per il tuo futuro. Molte persone sono rapite dal mondo del web ma non riescono a inquadrare il ramo, la professione dei propri sogni, il settore nel quale concentrare la propria attività.

Diventare web developer

Come diventare web developer?

Oggi è difficile concentrare tutto nelle mani del classico webmaster, perché il web si evolve in forme e circostanze sempre diverse. Hai bisogno di competenze specifiche: c’è chi si occupa della SEO, chi sceglie il miglior hosting per il tuo progetto e chi si occupa della grafica. In questo equilibrio si inserisce lo sviluppatore. Vuoi intraprendere questo percorso?

Differenza tra sviluppatore e web designer

Prima di iniziare è giusto dare questa precisazione: lo sviluppatore non crea il sito web. O meglio non è la figura necessaria per impostare un progetto web scegliendo un CMS, un template e una serie di plugin. Lo sviluppatore scrive il codice necessario per applicazioni e siti web, lavora sulla personalizzazione e l’implementazione di funzioni necessarie a svolgere operazioni e attività.

Quindi c’è una differenza tra web designer che lavora con l’estetica e l’usabilità del sito, ma anche del SEO e del webmaster. Insomma, tutte queste sono figure che in parte si incrociano ma hanno competenze specifiche e diverse.

Da leggere: come diventare web designer

Cos’è e cosa fa uno sviluppatore web

Lo sviluppatore o developer di software è un professionista che conosce i vari linguaggi e mette a disposizione le sue competenze per creare, modificare e implementare programmi.

Questo passaggio abbraccia anche i siti web, ovviamente da una prospettiva più tecnica rispetto a chi si occupa dell’aspetto estetico. Ovvero del front-end, di come appare il progetto agli occhi del pubblico. In un mondo ideale il developer dovrebbe essere in grado di gestire:

  • HTML
  • JavaScript
  • CS
  • Perl
  • PHP
  • Java

Tutto questo senza considerare altre soluzioni come ASP, Node.js e le competenze in termini di software utili per lavorare in questa direzione. Insomma, le soluzioni sono infinite.

Se un web designer si occupa di presentare il prodotto nel miglior modo possibile – abbracciando tutto ciò che riguarda linee, forme, colori e usabilità – lo sviluppatore web si occupa di far funzionare le cose e di sviluppar soluzioni lato software.

I siti web che non sono fatti di semplice codice HTML: la differenza tra siti web statici e dinamici è qui. E diventare un web developer oggi può essere una scelta ideale per far fruttare le tue capacità. A proposito, cosa devi sapere per entrare in questo giro?

Competenze e capacità di un developer

Tutte le professioni del web hanno bisogno di studio e approfondimenti, ma di sicuro il web developer non può definirsi tale se non possiede un gran bagaglio di conoscenze tecniche.

E se non è in grado di accogliere il bisogno di una costante e continua evoluzione. Vero, questo riguarda tutte le professioni del web ma in particolar modo quella dello sviluppatore web.

Per programmare, e influenzare il comportamento di un sito web quando entra in contatto con l’utente, devi conoscere i linguaggi. Quelli che ti consentono di interagire con il prodotto.

Questo porta a determinati compiti. Diventare web developer vuol dire sviluppare applicazioni e funzionalità per siti web, ma anche eseguire test e simulazioni per valutare la sicurezza. Devi andare oltre il come si presenta un portale e pensare a cosa fare per soddisfare il pubblico.

E non è forse questo l’obiettivo di un progetto che non vuole limitarsi a caricare template preconfezionati e plugin già definiti a monte? A questo punto è chiaro che essere web developer vuol dire anche, se riesci a raggiungere buoni livelli, guadagnare tanto.

Web developer: qual è lo stipendio?

Difficile toccare l’argomento relativo al quanto si guadagna online. Molto dipende dal grado di abilità, da quale azienda ti assume e dalla tua capacità di vendere le tue competenze.

Ma di sicuro quella del web developer è una delle professioni più remunerative anche perché le competenze non si coltivano da un giorno all’altro. Studiare per diventare web developer è un percorso complesso. Da dove iniziare? Ecco qualche passaggio da affrontare.

Cosa studiare per diventare web developer

In primo luogo bisogna conoscere i principali linguaggi di markup e per aggiungere stili. Sto parlando di HTML e CSS, la base di tutto. Poi ci sono i codici necessari alla programmazione,

Come il Javascript lato client e PHP per il server. In questo mare di nozioni si aggiungono anche le competenze necessarie per gestire il database e la sicurezza di ciò che è stato creato. Insomma, c’è tanto da studiare. Ma in che direzione procedere? Io ho un’idea da seguire.

In primo luogo devi lavorare sulla pratica e sulla teoria. Sono due percorsi paralleli. Inizia a studiare i primi testi (cartacei o digitali) per imparare a programmare e usa le app che aiutano chi muove i primi passi. In realtà c’è un passo indispensabile che ti porta verso il successo della tua attività di developer junior: la gavetta.

Iniziare in agenzia o come freelance?

Impossibile lavorare come freelance in questo settore se non hai svolto minimo un paio di anni in agenzia, o al fianco di un professionista di un certo livello. Perché uno dei migliori modi per imparare il lavoro dello sviluppatore è questo: lavorare sodo insieme a una persona competente.

Parlo di un professionista in grado di svelare i segreti di questo compito. Ovviamente questo è possibile se condividi la scrivania con profili con più esperienza. All’inizio non è facile, ma puoi accorciare i tempi con un’attività personale. Capace di svegliare la passione dal punto di vista pratico.

Studiare è utile, anzi è necessario. Poi c’è l’esperienza sul campo nel lavoro quotidiano. Però prova a fare un passo avanti. Ad esempio studiando e realizzando qualcosa di personale.

Da leggere: gli strumenti per migliorare l’usabilità di un sito web

Vuoi diventare uno sviluppatore per il web?

Impossibile definire in modo chiaro come diventare un developer perché, come ogni professione che si muove tra le maglie del web, c’è sempre tanto lavoro da definire senza una guida. Non c’è un percorso che puoi scegliere all’Università, al massimo qualche corso specifico. Tutto questo senza dimenticare la fase promozionale: non ti dimenticare di mettere in evidenza le tue competenze. Uno sviluppatore in gamba può trovare buone occasioni di lavoro, sai?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




2 commenti su “Lavorare come web developer: dove si inizia?

  1. Ciao Riccardo,

    sicuramente per i neofiti studiare e realizzare qualcosa di personale rappresenta un ottimo inizio.

    Essendo uno sviluppatore PHP mi sento di consigliare qualche risorsa per partire col piede giusto. Dopotutto PHP è ahimè “facile” ed è ancora più facile scrivere “spaghetti code”.

    Il sito https://phptherightway.com raccoglie le migliori pratiche per chi comincia da zero. Da seguire come la bibbia.

    Inoltre seguire community e forum è quai un must. Stackoverflow è una delle migliori risorse in questo senso non solo per PHP.

    Per il resto studio studio e tanta applicazione, e imparare l’inglese che la documentazione e le risorse migliori sono in questa lingua :)

    • Ciao Flavio, grazie per aver lasciato il tuo contributo: è sempre importante avere l’opinione di chi lavora ogni giorno nel settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares