Come scrivere una pagina FAQ per e-commerce


Postato in data maggio 31st, da Riccardo Esposito in Ecommerce. No Comments

Uno dei punti che fanno la differenza quando organizzi i contenuti del tuo shop online: devi creare una pagina FAQ per ecommerce. Il motivo di questa indicazione è molto semplice.
Pagina FAQ per ecommerce
Non si tratta solo di ottimizzazione per i motori di ricerca, e neanche di lavorare sui contenuti per soddisfare il pubblico: con questo punto puoi incrociare uno dei passaggi chiave delle tendenze attuali. SEO, usabilità, lavoro sui contenuti per le persone e i motori di ricerca.

Mai lavorare attraverso compartimenti stagni. Devi puntare a ciò che può unire e fondere gli impegni: ciò che va bene per Google è utile per le persone. E viceversa. Oggi voglio spiegare perché devi lavorare sodo per generare una pagina FAQ per ecommerce.

Cos’è una pagina FAQ: definizione e idee

La pagina FAQ (Frequently Asked Questions) è la risorsa di un sito web che risponde alle domande tipiche degli utenti. Questa pubblicazione può nascere grazie alle osservazioni legate a un bene o un servizio specifico che il proprietario dell’azienda conosce e ha osservato, oppure si concentra su un tema legato al target. Ad esempio, vendi corsi online? Puoi generare una FAQ nella quale spieghi come ottenere un rimborso, scaricare i video, acquistare più prodotti contemporaneamente. Oppure puoi creare una risorsa valida.

Una risorsa che spieghi perché la formazione è importante, quale studi fare per un determinato settore e altri punti di questo tipo. Insomma, puoi ipotizzare una pagina dedicata a ciò che vendi e una al contesto. Non devono chiamarsi FAQ entrambe, così come ne metterei per forza una nel footer: il menu nell’header può essere una buona soluzione.

Ricorda che devi curare ciò che può aiutare la pagina web in questione a posizionarsi e a lavorare sul piano della leggibilità, senza dimenticare SEO e SEM. Quindi devi puntare su una buona meta description, e su un tag title capace di guidare persone e motori di ricerca.

Per approfondire: come ottimizzare la home page per la SEO

Perché scrivere una FAQ per ecommerce?

Il primo punto da sottolineare per dare origine a una pagina FAQ per ecommerce: le persone cercano risposte. Non puoi pensare di gestire uno shop online con gli stessi strumenti di un sito web normale. Sai cosa significa vendere online? Chi arriva sulle tue pagine ha bisogno di chiarimenti: non per forza, non sempre ma in molti casi questa è la realtà da seguire.

Quindi, il primo motivo che deve spingerti a produrre una pagina dedicata alle domande frequenti è questo: soddisfare esigenze del pubblico. Un pubblico che può essere in difficoltà nel momento dell’acquisto: avere una chat nelle pagine può risolvere parte del problema, ma è meglio avere sempre in chiaro le risposte. Sai cosa significa questo?

  • Più traffico in arrivo dalle query degli utenti.
  • Meno telefonate ed email al customer service.

Così le persone leggono quello che serve ed evitano di contattare il centralino. Quindi, la sintesi è questa: devi scrivere una pagina FAQ per ecommerce per rispondere alle domande del pubblico ed essere utile al maggior numero di persone. Ma dove si trovano gli spunti?

Dove trovare gli spunti per scrivere una FAQ?

Ci sono delle fonti essenziali che possono aiutarti a scrivere una FAQ? Certo, la prima sorgente di informazioni è quella interna: email, telefonate, messaggi privati, conversazioni sui chatbot, chiacchierate con i clienti. Questo serve a una buona pagina per rispondere alle domande tipiche degli utenti. In questo modo puoi usare questo link in privato.

Ad esempio per inviare le persone in cerca di soluzioni sulla pagina. Altra idea per una pagina FAQ: usa le ricerche sui motori di ricerca fatte dalle persone intorno al tuo argomento. Una buona analisi keyword è indispensabile per permettere al tuo ecommerce di posizionarsi per le parole chiave competitive, e per consentire al blog di cogliere le query informazionali.

Così puoi individuare le ricerche che coincidono con una pagina FAQ. Le caratteristiche: sono domande relative al brand o che ruotano intorno alla tua attività, prevedono una risposta semplice e immediata, non possono essere sviluppate in forma di articolo.

Gli strumenti per individuare dati interessanti sono i classici SEO Tool ma evidenzio soprattutto Answer The Public che riguarda proprio la capacità di trovare domande nelle query e Keyword.io che ti dà la possibilità di estendere le ricerche su Amazon, eBay e Wikipedia.
vps

SEO e leggibilità: esempi di pagine FAQ

La presenza di una buona pagina FAQ può avere diversi vantaggi in termini SEO. In primo luogo puoi posizionare l’ecommerce per keyword che portano potenziali utenti sul sito, ma puoi sfruttare la forma domanda/risposta per intercettare le evoluzione della voice search e i featured snippet. Ecco cosa suggerisce Search Engine Land:

A great way to use the aforementioned customer data is to create FAQ pages that focus on those long-tail + conversational keyword phrases. Try to group common questions on the same page. Go for natural-sounding questions and phrases instead of the old SEO-keyword phrases.

Un ottimo modo per utilizzare le esigenze dei clienti è quello di plasmare pagine FAQ che si concentrino su frasi specifiche in grado di coprire le parole chiave a lunga coda (long tail keyword) e conversazionali. Sfrutta domande dal tono naturale, proprio come se fossero fatte da una persona comune che sta parlando al telefono.

Poi ci sono i featured snippet: lo dice Semrush, in questi risultati c’è un’ampia percentuale di risposte a domande. E sai bene che queste posizioni sono decisive per aumentare il traffico. Però non dimenticare la leggibilità e il modo in cui presenti le informazioni.

Pagina FAQ per ecommerce

La pagina FAQ di General Electric.

esempi di faq

La FAQ di Postapay.

buon esempio di FAQ

La FAQ di eBay.

Tre pagine differenti con altrettante soluzioni. Quella di eBay è semplice e funzionale, basata su menu interni che consentono di raggiungere subito ciò che serve. General Electric ha pensato di dividere la FAQ in sezioni specifiche, in modo da dirigere l’utente verso esposizioni chiare.

Altro esempio? Le Poste Italiane, invece, scendono in campo con uno stratagemma molto usato: gli accordion. Tutto in una pagina, ma con testi nascosti in finestre a scomparsa.

Da leggere: come e perché avere una pagina FAQ

Pagina FAQ per ecommerce: la tua opinione

Qui puoi trovare le indicazioni per creare una pagina FAQ per ecommerce in grado di diventare una vera e propria risorsa. Sia in termini di ottimizzazione SEO che per l’user experience. E lo voglio ricordare ancora una volta: oggi è impossibile distinguere questi aspetti, ciò che va bene per le persone è utile per la SEO. Con le dovute attenzioni, cero.

Magari si opera meglio su tag title e meta description in quest’ultimo caso. Tu hai già lavorato in questa direzione? Hai domande in merito? Lascia le risposte nei commenti dell’articolo.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares