GDPR e Prestashop: soluzioni ufficiali per il tuo e-commerce


Postato in data maggio 24th, da Riccardo Esposito in Ecommerce. No Comments

Il rapporto tra GDPR e Prestashop si prevede complesso? In parte è così. Le norme del Regolamento Ue 2016/679, noto come General Data Protection Regulation, entrano in vigore il 25 maggio 2018 e rischiano di diventare un peso per chi gestisce uno shop online.
GDPR e Prestashop
Perché qui si parla di trattamento dati personali, e di come le aziende debbano proteggere le informazioni degli utenti. Un e-commerce deve prendere sul serio queste cose.

Il lavoro tra WordPress e GDPR è chiaro: il CMS ha aggiornato e introdotto alcune soluzioni interessanti. Ad esempio è possibile creare una pagina policy articolata e presente in ogni area del sito. Inoltre adesso hai a disposizione uno strumento che consente all’utente di esportare e cancellare i la informazioni. Ma cosa sta facendo Prestashop per ottenere risultati simili?

GDPR: cosa significa per chi vende online?

Il primo luogo il General Data Protection Regulation dà maggiori strumenti ai cittadini per tutelare le informazioni che vengono lasciate in rete.

Ma uno degli aspetti più importanti riguarda la necessità delle aziende di mettere in atto tutte le procedure per tutelare il singolo. E per proteggerlo da eventuali falle del trattamento dei dati personali. Trattamento che avviene attraverso la raccolta, un’attività che si manifesta come automatizzato o meno. Appare logico che una condizione del genere si allinei perfettamente con la natura dello shop online. Se non altro perché c’è un modulo che esige impegno da parte del cliente per ottenere il numero della carta di credito, l’email e altri estremi.

Quali sono questi dati? Un’informazione di qualunque tipo legata a una persona in grado di aiutare a risalire, in modo diretto o indiretto, all’identità. Hai già un certificato SSL? Non basta.

Come ti può aiutare Prestashop con il GDPR?

WordPress 4.9.6 ha dato una mano ai blogger e ha gestito la situazione in modo eccellente (almeno dal mio punto di vista). Prestashop e GDPR sarà un binomio altrettanto virtuoso?

Non temere. Ci sono degli aggiornamenti per chi usa questo CMS: come suggerisce il comunicato ufficiale, le versioni 1.5, 1.6 e 1.7 del software avranno dei miglioramenti.

  • Spunta per il consenso – Ottieni l’ok dei tuoi clienti per il trattamento dati. In che modo? Inserendo una casella di controllo del permesso dove desideri. Il benefit è quello di personalizzare il messaggio di richiesta per ogni box e di fare riferimento alla pagina che hai scelto per fornire ai tuoi clienti maggiori informazioni.
  • Semplifica la gestione richieste – Questo è importante per rispettare i diritti dei clienti. Uno su tutti? La cancellazione. Se il cliente chiede di cancellare il proprio account, d’ora in poi potrai fare il download di tutte le fatture o eliminare l’account e gli estremi personali in un secondo. Queste funzioni possono fare la differenza in un e-commerce.
  • Mostra ciò che è successo – Prestashop e GDPR hanno questo rapporto: devi mostrare che hai fatto tutto il possibile per tutelare gli utenti. Gestisci le informazioni e prova che i loro diritti sono stati tutelati. Organizza un registro che elenca tutte le richieste dei clienti e le azioni che hai messo in campo per soddisfarle.

Il modulo ufficiale GDPR di PrestaShop offre una soluzione completa per fare in modo che il tuo negozio sia conforme alle normative UE. Dove si possono ottenere le soluzioni per attivare queste funzioni? Per PrestaShop 1.6 il modulo disponibile su prestashop.com, a pagamento.

plugin gdpr prestashop

Una schermata del plugin ufficiale Prestashop.

Preferisci la soluzione gratuita? Chiaro! Su PrestaShop 1.7 puoi trovare il tutto nel tuo back office, nella scheda Moduli. Per trovarlo basta digitare GDPR nella barra di ricerca.

Documenti per essere a norma con il GDPR

Prestashop ha un’altra risorsa per aiutare i webmaster: un documento PDF che supporta i proprietari dei siti per svolgere le operazioni necessarie per essere a norma con il GDPR. Cosa trovi qui dentro? Rispetto dei principi fondamentali dell’elaborazione dei dati con un focus sulla responsabilità, diritto alla cancellazione, creazione di una policy chiara per il periodo di archiviazione, sanzioni e procedimenti. Il documento: prestashop.com.

Plugin ed estensioni Prestashop per GDPR

Basta questo per essere in regola con Prestashop e GDPR? No, in primo luogo devi sapere che queste soluzioni sono solo la base di partenza: alla fonte di tutto deve esserci la tua attività per regolamentare il trattamento delle generalità private. Cioè, voglio che sia chiaro: non basta installare questo plugin ufficiale e leggere il documento in questione per essere in regola.

Plugin ed estensioni Prestashop per GDPR

Qui puoi ottimizzare il banner di notifica GDPR.

Questa è la base per GDPR e Prestashop. Poi ci sono altri plugin che possono aiutarti a ottimizzare le notifiche e le operazioni per essere in regola. Uno dei migliori è Modulo Legge Europea sui Cookie che imposta l’avviso e il blocker in modi differenti. In pratica puoi ottimizzare tutti i passaggi come preferisci.

Da leggere: i migliori programmi FTP

GDPR e Prestashop: cosa stai facendo?

La verità è questa: non puoi accontentarti di installare plugin e aspettare aggiornamenti ufficiali. GDPR e Prestashop sono due realtà che cercano di combaciare, ma devi essere tu a far girare le regole nel miglior modo possibile. Tu cosa stai facendo per essere in regola? Hai già aggiornato Prestashop? Lascia le tue opinioni e le domande nei commenti.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares