7 applicazioni per migliorare il tuo lavoro online


Postato in data ottobre 5th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. No Comments

Questo è uno dei problemi essenziali: trovare le migliori app per lavorare online, per velocizzare l’attività di consegna dei compiti. E di snellimento dei processi comunicativi. Sembrano degli obiettivi interessanti, vero? Lo sono perché è importante operare bene.
app per lavorare
A volte non hai bisogno di rielaborare la tua storia professionale o la tua esistenza. Basta avere delle applicazioni per rivalutare le azioni quotidiane. Risparmiare pochi secondi può sembrare superfluo, ma se moltiplichi questo tempo per più volte al giorno fai la differenza.

Quindi hai la possibilità di scegliere: vuoi ottenere risultati migliori grazie all’aiuto delle migliori app per lavorare? Qui trovi la mia lista personale, quella che consente di risparmiare tempo e fatica giorno dopo giorno. Ti consiglio di dare uno sguardo e provare le app.

Google Drive, praticamente perfetta

Qual è l’applicazione per ottimizzare al massimo la tua attività? Google Drive, praticamente immancabile sulla scrivania e sullo smartphone di chi lavora online.

Questa soluzione di Mountain View consente di archiviare file su uno spazio hosting, e creare dei file da archiviare in cartelle. Puoi praticamente ignorare il tuo pacchetto Office se hai un account Google e una connessione a internet.

Quest’app per lavorare online può essere la soluzione ideale per creare file condivisi, ma anche per generare dei fogli di calcolo e dei sondaggi. Senza dimenticare che puoi usare questo spazio web come semplice cloud, così puoi archiviare foto e video fin quanto lo spazio te lo consente. I prima Gb sono gratuiti poi diventano a pagamento ma a un prezzo molto competitivo.

Wunderlist, la lista degli impegni

Tra le migliori app di to do list preferisco Wunderlist, una realtà interessante per gestire tutti gli impegni quotidiani. Se puoi gestire il lavoro con i task di software più articolati (dopo vedremo Trello) qui puoi organizzare eventi della giornata che restano centrali.

Come telefonare a un cliente, pagare una bolletta, rispondere a un’email importante. Non puoi ricordare tutto, Wunderlist lo fa per te. E ti consente di essere sempre efficiente.

Ricorda tutto con Evernote

Evernote è la seconda applicazione che voglio suggerire. A cosa serve? A ritagliare pezzi di web per condividerli in un taccuino privato sempre in uno spazio cloud. L’aspetto interessante riguarda la possibilità di organizzare ciò che ti interessa in cartelle specifiche. In questo modo hai sempre tutto a disposizione, soprattutto quando lavori a diversi progetti web.

Tra le diverse soluzioni che puoi ottenere con Evernote c’è Skitch, una caratteristica di quest’app per lavorare che permette di modificare gli screenshot con grafiche. Puoi inserire frecce, scritte, riquadri per portare l’attenzione verso aspetti che devi descrivere. Ovviamente, una volta effettuato lo screenshot puoi inserire il risultato in uno dei taccuini.

Un classico: la posta su Gmail

Cosa dire di Gmail se non che è una delle realtà migliori per gestire la posta elettronica? Con questo tool puoi ricevere e inviare messaggi (e fin qui nulla di nuovo) ma puoi organizzare le discussioni in un sistema di indentatura ed etichette veramente efficace. Poi ci sono altre feature che rendono la posta di Google efficace. Tutto diventa più interessante se aggiungi Gmelius al tuo account: una versione avanzata e potente.

Trello, muoversi in modo agile

La vera app per lavorare sul web e con il web. Trello, che ovviamente è solo una delle tante soluzioni, permette di sfruttare la metodologia agile per portare a termine i tuoi compiti. Ci sono dei task che possono essere assegnati e ci sono delle colonne che li custodiscono.

app per lavoro online

Come funziona Trello? Ecco la schermata principale.

Qui i task possono muoversi e possono mettere in evidenza l’azione svolta. Un solo colpo d’occhio serve per capire chi fa cosa, e a che punto siamo con un determinato cliente. Non c’è bisogno di spiegare: è tutto sulla tabella che consente al gruppo di evolversi. E di consegnare nei tempi previsti. In fin dei conti non è questo il tuo scopo? Puntualità.

Trello si basa su quella che viene chiamata metodologia Agile, un metodo che prende spunto dallo sviluppo del software ma che viene applicato in diversi ambiti con successo. In senso lato è un modo per portare a termine un lavoro prevedendo continui mutamenti e variazioni del percorso. In modo da assorbire l’imprevisto e puntare sempre sul team di lavoro.

Dropbox per archiviare i file

Dropbox non è solo uno spazio online per archiviare i file che devi avere sempre a portata di click, ma è un vero e proprio strumento online. Ad esempio puoi usare le cartelle di Dropbox per condividere file con i colleghi, o con i clienti. Puoi rendere una directory pubblica e suggerirla alle persone che seguono i tuoi corsi per prendere tutto il materiale che vuoi condividere. Come app per lavorare credo che questa sia veramente irrinunciabile.

Slack: condividi tutto con tutti

Una vera risorsa, un modo nuovo per intendere il flusso operativo. Con Slack crei un flusso di comunicazione preciso e intuitivo. Le persone vengono informate con le novità che servono, puoi aggiungere gli allegati necessari. E puoi migliorare notevolmente la tua attività online.

slack

Messaggi interni con Slack.

Con Slack puoi rendere tutto disponibile, non sarà più necessario chiamare in ufficio per avere risposta. E puoi organizzare una chat per semplificare lo scambio di dati che possono essere utilizzati per migliorare il lavoro. Tra l’altro c’è la versione gratuita per i piccoli gruppi e diverse soluzioni a pagamento per chi si sviluppa e ha bisogno di risorse differenti.

Per approfondire: come diventare webmaster

Le migliori app per lavorare

Qui trovi una lista delle migliori app per lavorare sul web, per velocizzare i processi e ottenere grandi risultati con sforzo minimo. Certo, non tutto può essere ottenuto gratis. Alcune applicazioni sono a pagamento se desideri sfruttarle al massimo. Ma ti assicuro che puoi ottenere tanto anche con le funzioni base. Allora, tu cosa hai deciso? Utilizzerai queste app per migliorare la tua attività online? Le usi già? Come ti trovi? Lascia la tua opinione.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares