Cos’è la PEC e come funziona il tuo indirizzo certificato


Postato in data settembre 14th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. No Comments

La domanda che spesso arriva alla nostra attenzione: cos’è la PEC? Da questo punto nascono una serie di interrogativi collegati: come inviare una PEC, come ottenere un indirizzo, quanto costa. Questo strumento è entrato nella nostra vita quotidiana, ma ancora non c’è chiarezza.
cos'è la pec
Ecco perché oggi, sul blog Serverplan, vogliamo rispondere a questa domanda. Vogliamo risolvere i dubbi di chi ha bisogno di una PEC e non può farne a meno. Per lavoro, per mettere in regola la tua impresa e per altri motivi ancora. Quindi, iniziamo dalla base.

Da leggere: maggiori informazioni sulla PEC

Cos’è la PEC e a cosa serve

La PEC, acronimo di posta elettronica certificata, è un servizio email che permette di confermare l’invio da parte tua e la ricezione di un messaggio nella casella di posta del destinatario. Ma non solo, in realtà questo sistema consente di dare un valore legale alla posta elettronica simile a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Altro vantaggio della PEC: la certezza del contenuto, grazie ai protocolli di sicurezza non è possibile modificare il messaggio o gli allegati. La certificazione di questo tipo di messaggio riguarda proprio questo: il gestore della PEC del mittente rilascia una vera e propria prova legale del fatto che hai mandato il messaggio. Ecco cos’è la PEC.

Inoltre conferma questo: il messaggio non è stato alterato. Chi riceve il messaggio invia a chi ha mandato l’email la conferma. E cosa succede se invio una PEC a un contatto che ha un gestore di posta tradizionale? Solo tu avrai la ricevuta di invio messaggio. 

PEC: raccomandata con valore legale?

Sì, la PEC ha valore legale. Può essere paragonata a una raccomandata con ricevuta di ritorno e attesta, come suggerito prima, anche l’ora esatta di ricezione. Inoltre consente l’opponibilità a terzi dell’avvenuta consegna. Hai dubbi su questo tema? Non devi, il valore legale della PEC è definito dal DPR n.68 dell’11 febbraio 2005. Si possono inviare messaggi tra utenti che utilizzano differenti gestori PEC? Sì, e il valore legale è inalterato in questi casi.

A chi serve la posta elettronica certificata

La PEC serve a dare certezza di aver mandato il messaggio, e che sia stato ricevuto. Quindi tutti possono usare la posta elettronica certificata, e non ci sono obblighi per crearla. Se vuoi avere prova legale di una comunicazione questa è la strada da seguire. Inoltre per alcuni soggetti c’è un obbligo specifico di relazionarsi attraverso questo strumento.

La legge 2/09 ha richiesto a determinate figure di utilizzare la PEC. Ad esempio la Pubblica Amministrazione, gli enti, i professionisti iscritti a un albo, le imprese societarie che devono inviare documenti, circolari, convocazioni, fatture e contratti.

Questo nei confronti dei clienti, poi ci sono i tributi verso la pubblica amministrazione: in alcuni casi la PEC è obbligatoria. Tutto questo senza dimenticare la comodità di un servizio PEC che consente di risparmiare tempo nel fare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla Posta.

Come si ottiene l’indirizzo PEC

Per avere un indirizzo PEC la strada è semplice: puoi usare i servizi dei provider che offrono questa soluzione per i propri clienti. La strada è semplice, proprio come suggerisce la pagina ufficiale di Serverplan. Devi solo digitare il nome del tuo dominio per la tua email o registrarne uno nuovo. Pochi passaggi e puoi utilizzare la tua casella di posta certificata per le comunicazioni importanti. Ma come come attivare la PEC materialmente?

Quanto costa la posta certificata?

Registra la tua PEC con Serverplan

Con il Servizio PEC Serverplan puoi sfruttare l’assistenza del nostro team per avere sempre supporto e sicurezza, senza dimenticare uno degli aspetti più importanti quando si parla di posta elettronica certificata: lo spazio disponibile. Hai 1 Gigabyte di spazio disponibile e allegati di 50 Megabyte, in più controlliamo i messaggi di posta con antispam e antivirus.

Registra la PEC con Serverplan: valuta subito la sicurezza della tua comunicazione

Quanto costa la posta certificata?

Tutti questi vantaggi (garanzia di invio, di ricezione e di sicurezza del messaggio) devono avere per forza un prezzo. Tutto dipende dal provider, dal fornitore del servizio, e dalle tue esigenze. Ad esempio se hai già un dominio a cui associare una PEC o devi acquistarne uno.

Ad esempio con Serverplan il prezzo parte dai 9 euro all’anno. Ma poi tutto dipende dalle tue esigenze e dalle possibilità. Poi ci sono diversi servizi per creare PEC gratis, magari con periodi di prova gratuiti che poi diventano a pagamento. Però, considerando la maggior parte delle esigenze e la delicatezza delle operazioni che ruotano intorno a questo processo.

Da leggere: come configurare i client di posta elettronica

Hai già scelto il miglior servizio PEC?

Qui trovi la maggior parte delle indicazioni per creare una casella PEC e iniziare a gestire la posta elettronica in modo sicuro e attento. Adesso aspetto la tua idea nei commenti: hai già scelto il tuo servizio di posta elettronica certificata? Ti trovi bene? Lascia la tua opinione.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares