Come gestisci i contenuti online?


Postato in data maggio 14th, da Riccardo Esposito in Wordpress. No Comments

Domanda interessante, non trovi?

Siamo ossessionati dalla creazione di contenuti online, dalla possibilità di raggiungere nuove persone (possibilmente nuovi clienti) attraverso la pubblicazione di contenuti validi. Facciamo ricerche, osserviamo i commenti e le interazioni del target, studiamo i numeri per creare dei testi adatti ai motori di ricerca e alle aspettative degli utenti.
contenuti
Lo facciamo per raggiungere diversi scopi: brand awareness, lead generation, posizionamento, link, condivisioni sui social. Alla fine l’obiettivo è sempre lo stesso: vendere. Proporre un bene o un servizio. Solo che troviamo strade alternative alla semplice presentazione del link commerciale.

I contenuti ci aiutano a fare questo: a essere presenti nelle ricerche dei nostri potenziali clienti.

Non possiamo farne a meno. Non puoi farne a meno. Oggi i contenuti sono fondamentali, e lo è ancora di più un content strategy che ti permetta di creare e diffondere le soluzioni adatte al tuo target.

Per approfondire: è veramente necessario ragionare in termini di inbound marketing?

Ma come gestiamo i contenuti online?

Va bene creare, va bene studiare a tavolino i contenuti. Ma come si gestiscono? Qual è la piattaforma migliore per portare i propri contenuti online? Difficile dare una risposta definitiva. Ci sono degli obiettivi, ci sono degli strumenti per raggiungerli: quindi dovresti scegliere il CMS in base alle necessità.

Ancora una volta, però, sembra che WordPress sia la soluzione preferita. Secondo i dati raccolti da Codeguard.com, il Q1 2015 State of the Web Report incorona WordPress come content management system più utilizzato dal campione preso in esame. La percentuale è schiacciante: 78,8%. Dopo WordPress ci sono Joomla e Drupal, ma con percentuali inferiori (7,2 e 5,3).
wordpress
Perché WordPress è sempre alla guida di queste classifiche? Facile da usare, da installare (ci sono hosting con WordPress preinstallato che ti permettono di pubblicare in un attimo), da modificare e da gestire. Vuoi creare una pagina? Vuoi pubblicare un articolo? Il vantaggio di WordPress è questo: può essere utilizzato anche dai principianti.

Allo stesso tempo può diventare una piattaforma micidiale. Dipende da obiettivi e necessità, ma le sue caratteristiche permettono di accontentare un po’ tutti. Anche chi vuole aprire un blog per gioco, anche chi vuole lavorare e puntare a un’ottimizzazione estrema.

Per approfondire: ottimizzazione SEO base di un articolo WordPress.

Plugin e temi WordPress

Sai quali sono i temi e i plugin più utilizzati dai blogger per gestire i contenuti? Le statistiche di Codeguard soddisfano la curiosità e mettono al primo posto due nomi noti: Akismet, il classico plugin per combattere lo spam, e Avada. A seguire i super classici Twenty Twelve ed Eleven.
trend wordpress
Gestire i contenuti online, però, non vuol dire solo scegliere WordPress. Questa è la soluzione migliore per ottenere buoni risultati partendo da necessità relativamente semplici. Se devi creare un ecommerce, ad esempio, potresti puntare a soluzioni come Magento o Prestashop. Mentre Joomla potrebbe essere la soluzione giusta per un portale. Tutto dipende dalle tue necessità.

Tu cosa hai scelto per gestire i tuoi contenuti online?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares