Scrivere con WordPress: 6 trucchi da blogger professionista


Postato in data aprile 9th, da Riccardo Esposito in Wordpress. 10 comments

Trittico dedicato alla scrittura sul blog Serverplan. La settimana scorsa ho descritto i principali strumenti per scrivere online (e ovviamente ho citato WordPress come base di qualità per chi vuole scrivere direttamente nel CMS), poi ho dato spazio a chi cerca un buon tool per fare SEO Copywriting.

Scrivere con WordPress

Fonte immagine: Pixabay

Oggi invece voglio dedicare spazio alla scrittura su WordPress, e voglio indicare qualche soluzione utile per chi ha deciso di abolire il passaggio da programma di videoscrittura a CMS. Il motivo è semplice: nella maggior parte dei casi questo step ti obbliga a importare la formattazione del software. E, quindi, a sporcare il codice.

Scrivere direttamente su WordPress – dal mio punto di vista – è la soluzione migliore per risparmiare tempo. E ti assicuro che basta poco per scrivere su WordPress come un vero blogger professionista. Ovvero come uno che scrive tutti i giorni su queste piattaforme e fa il possibile per ottenere massimo risultato nel minor tempo possibile.

1. Scorciatoie

Se all’improvviso si scarica il mouse wireless puoi dormire sonni tranquilli perché questo CMS consente di usare diverse scorciatoie sulla tastiera.

Ad esempio puoi inserire il grassetto con combinazione control + B e l’italico con control + I. Ovviamente per gli utenti Mac il control si sostituisce con la Mela. Ci sono anche soluzioni più articolate che ti permettono di trasformare una stringa di testo in H2 (control + 2) o di inserire un link (alt + shift + A).

Le scorciatoie ti permettono di risparmiare una valanga di tempo: le trovi qui.

2. Aggiornare WordPress

Devi sempre aggiornare WordPress. Sempre. Perché in questo modo puoi ridurre le possibilità ai malintenzionati di scardinare il tuo sito, ma anche perché così puoi sfruttare i miglioramenti che i programmatori apportano alla piattaforma WordPress.

Ad esempio credo che una delle novità più interessanti sia quella del menu che segue lo sviluppo verticale del post. Hai scritto un post chilometrico, un tutorial, e proprio alla fine del post hai bisogno di un comando che si trova nella barra della formattazione. Come fai? Devi risalire, poi riscendere… basta aggiornare per avere la barra formattazione sempre con te.

Un altro dei vantaggi di un WordPress sempre aggiornato (a proposito, con l’hosting WordPress di Serverplan gli aggiornamenti sono automatici) e la presenza di un editor foto spettacolare. Io, ad esempio, le foto le carico sempre con il drag and drop, senza perdere tempo con la classica procedura.

Inoltre il nuovo editor ti permette anche di tagliare e ridimensionare le foto. Io carico sempre immagini dalle dimensioni esatte, ma in caso di emergenza questo può essere una gran soluzione.

Per approfondire: come ottimizzare contenuti lunghi.

3. Caratteri speciali

Lo sai che nella barra di WordPress c’è il pulsante dedicato ai caratteri speciali? Qui trovi i simboli utili per riportare formule matematiche, frazioni, percentuali. Ma ci sono anche le lettere con accento, maiuscole e minuscole.

Quando devo inserire la “È” uso questa funzione, e non la “E” con apostrofo. Vuoi velocizzare l’operazione? Tieni premuto shift e la lettera maiuscola da accentare: uscirà una finestra che ti permetterà di scegliere il tipo di accento (vale lo stesso per le lettere minuscole).

4. Super editor

Lo sai che puoi ottenere un editor davvero speciale? Un editor con numerose funzioni aggiuntive per formattare il testo con soluzioni differenti e sconosciute al pannello ufficiale? Per ottenerlo devi utilizzare un plugin: TinyMCE, ovvero un’applicazione che ti permette di trasformare realmente il modo di usare WordPress. Puoi inserire paragrafi, liste, tabelle, colonne. E lo puoi fare con un semplice click.
plugin wordpress
Un altro plugin che ho provato è Bird Shortcode: ti permette di formattare facilmente il testo in colonne, e puoi inserire degli info box o del testo evidenziato (ma anche tabelle, bottoni, divider) con facilità.

5. Cosa sto facendo?

Spesso mi ritrovo a passare dalla scrittura sul pannello ufficiale a quello che ti permette di visualizzare il codice. Magari per capire se c’è una determinata impostazione. E poi seleziono tutto per portare il testo su Word per contare parole, battute… tutto tempo perso: basta dare uno sguardo in basso a sinistra per avere il numero di parole del testo e tag HTML della stringa selezionata.

6. Salvataggio preventivo

Una delle grandi comodità di WordPress: il salvataggio automatico. La rotellina del “saving” si attiva ogni 2 minuti. Poi all’improvviso manca la connessione e il CMS ti avvisa: c’è un problema nel salvataggio. Panico. Probabilmente WordPress ti permetterà di recuperare quello che hai creato, ma io in due minuti posso fare tanto.

E non voglio perdere il mio lavoro. Quindi mi muovo in questo modo: vado nella versione codice e copio tutto. Quanto tornerà la linea se manca qualcosa mi basterà incollare il codice per avere di nuovo il lavoro svolto.
Scrivere con WordPress
Ricorda, inoltre, che WordPress ti permette di recuperare le vecchie revisioni salvate. Cioè quelle che hai fermato cliccando sul pulsante save draft. Ha senso salvare il testo ogni volta che credi di aver svolto una buona mole di lavoro che potrebbe essere utile recuperare. Soprattutto se collabori con altre persone che possono modificare (magari peggiorando) il tuo lavoro.

Scrivere con WordPress: la tua opinione

Io credo che WordPress sia una delle soluzioni migliori per scrivere online. Lo uso tutti i giorni, mi trovo bene, e grazie a questi trucchi ottimizzo la mia produzione. Soprattutto ora che la funzione distraction free è automatica. Tu invece? Ti piace scrivere con WordPress? Lascia la tua opinione nei commenti.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




10 commenti su “Scrivere con WordPress: 6 trucchi da blogger professionista

    • Ciao!

      Guarda, difficile rispondere su due piedi. Molto dipende dal tema che hai scelto, l’unica cosa che ti posso dire e che per ottenere un buon risultato devi sceglierte un buon web designer.

  1. Ciao, una curiosità che non riesco a risolvere, nel mio blog quando pubblico un articolo con l’immagine, nell’immagine ( dalla metà in giù) mi compare la scritta:
    nessun commento
    e appare l’occhiolino che mi tiene il conto delle visualizzazioni….sapresti mica dirmi come rimuoverli entrambi?Sto sclerando….ciao e grazie—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares