3 segnali fondamentali per il tuo e-commerce


Postato in data novembre 13th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Ci siamo: hai aperto il tuo e-commerce e hai il tuo negozio online. Hai scelto Magento oppure Prestashop (a propositi, quale preferisci?) e adesso hai una piattaforma che ti permetterà di vendere i tuoi prodotti in Italia e all’estero.

Però sai bene che un e-commerce non è un sito web qualsiasi: ha bisogno di un hosting capace di sopportare anche picchi di visite. Per questo abbiamo pensato a programmi specifici per chi ha aperto uno shop online con Magento, Prestashop e Joomla.

ecommerce

Per approfondire l’argomento puoi dare uno sguardo alla nostra guida: come scegliere un hosting per il tuo e-commerce. Dopo l’acquisto dell’hosting, però, ci sono altri fattori da curare: un e-commerce racchiude equilibri difficili da organizzare. Ma, soprattutto, deve dare dei segnali ben precisi ai potenziali clienti.

Non bastano i testi, le descrizioni dei prodotti, le immagini di qualità: le persone che visitano il tuo sito hanno bisogno di messaggi sottili, ma capaci di influenzare le scelte. Prendo spunto dall’articolo di CrazyEgg per elencare 3 segnali che comunicano immediatamente affidabilità al tuo cliente.

1. Testimonial e Review

Il primo segnale di fiducia che puoi dare ai visitatori è rappresentato dalla testimonianza delle persone che hanno già acquistato nel tuo e-commerce. La riprova sociale, infatti, ci suggerisce che le persone sono inclini a compiere azioni che altre persone hanno già fatto, e che possono liberamente provare. In questo grafico, infatti, notiamo che una buona percentuale di clienti e-commerce hanno letto dalle due alle dieci recensioni prima di effettuare un acquisto.

grafico recensioni

Quindi devi fare in modo che il tuo e-commerce adotti tutte le soluzioni per permettere al consumatore di mostrare la propria opinione. Ad esempio puoi prevedere la possibilità di inserire delle recensioni con l’identità di chi ha provato il prodotto o il servizio, ma anche di lasciare un rating con il classico sistema 1/5 e delle riprove social grazie ai tasti share di Facebook, Twitter e Google Plus (non dimenticare il counter).

Ancora un dettaglio: non dimenticare di mostrare il rating dei tuoi prodotti nella serp. Grazie ai rich snipped è possibile anticipare nella serp di Google le recensioni singole e aggregate sotto forma di stelline. In questo modo il cliente può avere un’idea del prodotto prima ancora di entrare nel sito.

2. Contatti

Uno degli elementi fondamentali per comunicare affidabilità e concretezza al tu e-commerce: la presenza di contatti chiari, raggiungibili immediatamente. Quando una persona fa un acquisto su un e-commerce deve avere la sicurezza di poter contattare qualcuno se l’acquisto non va a buon fine, se subentrano problemi con la carta o con il carrello.

Quindi è importante avere una pagina dedicata esclusivamente ai contatti con tutti i riferimenti e un modulo nel quale lasciare un messaggio senza dover ritornare sulla propria email. Ma è importante anche avere le informazioni nel footer: è una prassi definita a priori e l’utente si aspetta di trovare anche le informazioni istituzionali come la Partita Iva e privacy (informazioni che possono essere raccolte in pagine specifiche se sono particolarmente corpose).

customer care

Ultimo dettaglio: cura anche la comunicazione della tua presenza social. Mostra tutte le icone dei tuoi profili e invita le persone a entrare in contatto con la tua azienda attraverso i social. Ricorda che oggi la comunicazione tra azienda e cliente avviene anche sui social, e molte persone pretendono un supporto puntuale su Facebook, Twitter, Google Plus.

3. Pagamenti

Cosa temono le persone? Il pagamento, il processo che porta il denaro dalla carta di credito al conto aziendale. Ma non è il costo a rappresentare il vero problema: devi rassicurare il cliente, devi fare in modo che tutto sia più semplice e sicuro possibile. Devi trasmettere professionalità e sicurezza durante la fase di pagamento.

Per questo devi puntare su due obiettivi fondamentali: mostrare tutte le opzioni di pagamento effettuabili sul tuo e-commerce, elencare tutto quello che fai per mettere in sicurezza i dati del tuo cliente. Ecco perché la maggior parte degli e-commerce (già nella home page come fa Zalando) elencano le carte di credito accettate e i badge che certificano la sicurezza del processo.

pagamenti

Un altro dettaglio importante: la sicurezza delle spedizioni. le persone che acquistano dal tuo e-commerce vogliono sapere che ci sarà qualcuno che vigilerà sulla buona riuscita della spedizione. La paura di pagare e non ricevere il bene è sempre presente. Inoltre devi lavorare sul certificato SSL, un fattore di ranking per Google (seppur minimo) ma soprattutto un indicatore di sicurezza per i tuoi clienti che voglio avere garanzie sui propri dati.

Secondo te questa lista di fattori è realmente utile all’interno di un e-commerce? Hai già messo in pratica queste strategie? Lascia al tua opinione nei commenti e aiutaci a completare questo articolo con la tua esperienza personale.

Fonte immagini

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares