Perché aprire un blog?


Postato in data settembre 25th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

In passato i blog erano dei semplici diari dove le persone scrivevano e pubblicavano articoli – più o meno validi – dedicati alle proprie passioni. Il blog era una sorta di diario online, ecco.

Poi questo strumento si è evoluto. Ha trovato posto nelle strategie di Web Marketing e nelle azioni social di aziende, liberi professionisti, personaggi pubblici noti e meno noti.

I blog sono diventati portavoce dell’inbound marketing. Ma gli autori continuavano a usarli come archivi stampa, come luoghi nei quali inserire i comunicati stampa legati alla propria attività: “siamo lieti di invitare la signoria vostra…”

Terribile, vero?

Bene, questo non è fare blogging. Anche tu hai lavorato in questo modo? Probabilmente hai raggiunto altri obiettivi, hai sviluppato una sorta di Press Area, ma non hai fatto blogging: aprire e gestire un blog vuol dire curare un giardino.

Piaciuta la massima citata da Rudy Bandiera? Questa frase, ripresa dal libro di Riccardo Scandellari Fai di te stesso un brand, nasconde una grande soluzione per chi ha deciso di sfruttare la forza del social web: il blog deve essere un luogo bello da vedere e da leggere, facile da sfogliare e da trovare sui motori di ricerca. E deve essere, soprattutto, una sintesi della tua autorevolezza: deve essere una sintesi del tuo personal brand.

Solo in questo modo attirerà i lettori, e sarai esonerato dall’inseguire ogni singolo utente: saranno loro a venire da te, proprio come le farfalle inseguono con piacere sui fiori di un giardino ben curato.

Un giardino che, fuori dalla metafora, si trasforma in un blog curato nei minimi dettagli: contenuti di qualità arricchiscono un calendario editoriale studiato per il tuo pubblico e le pagine statiche, pagine gestite attraverso un CMS flessibile e potente.

Acquistate un dominio e un hosting specifici per WordPress è il primo passo per iniziare la tua avventura nel mondo del blogging: subito dopo si trovano la tua personalità e il tuo intuito, la tua capacità di osservare i risultati e di prendere decisioni importanti.

Un blog è realmente necessario?

Certo. Ma più che un blog è necessaria la tua capacità di gestire in blog che fonda un punto di vista individuale, il tuo, con le necessità del lettore. Ogni sforzo deve essere diretto verso la cura di un prodotto capace di attirare nuovi lettori, e di trasformarli in utenti da fidelizzare.

Il modo migliore per iniziare? Sporcarsi le mani? Prenotare un dominio, acquistare un hosting e inizuare a scrivere. per tutto il resto c’è la nostra guida dedicata a WordPress (è gratis).

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares