7 fattori che aumenteranno i tuoi follower su Twitter 


Postato in data luglio 24th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Esatto. Di solito si elencano i consigli per aumentare i follower. Si enumerano i metodi, le strategie, che ti permettono di ottenere più seguaci su Twitter. Oggi voglio occuparmi dei fattori. Ovvero delle motivazioni che ti permettono di aumentare i follower.

In altre parole voglio lavorare sul perché una persona dovrebbe seguire te. Proprio te.

Twitter è una fonte di informazione, e come tale ha bisogno di un pubblico. Il tuo compito (o almeno uno dei tuoi compiti) è quello di aumentare il numero di follower rimanendo – attenzione che questo passaggio è importante – all’interno del proprio target.

A te non servono 10.000 follower disinteressati al tuo topic, ma fanno sicuramente comodo 1.000 follower che seguono con attenzione i tuoi testi, i tuoi messaggi. E per raggiungere questo obiettivo non devi semplicemente lavorare con i numeri: devi seguire i fattori.
Io ho elencato quelli che conosco.

  • Scrematura – Esatto, ti seguono perché gestisci un profilo Twitter in grado di scremare come un professionista. Ma scremare cosa? la fuffa. Il web è pieno di notizie inutili, materiali inutili, contenuti inutili. Ed è un vero lavoro riuscire a individuare i contenuti realmente utili. Impegnati, trova le fonti migliori, e goditi i frutti del tuo lavoro.
  • Condivisione – Esatto. Uno dei fattori chiave per avere seguito su Twitter è la condivisione. Qual è la notizia? Semplice, non si tratta di una condivisione fissa sul tuo orticello ma che si interessi di tutto ciò che riguarda il tuo mondo. Non aver paura di retweettare colleghi, competitor e chi affronta il tuo argomento. L’unico obiettivo è il servizio che stai offrendo a chi ti segue.
  • Leggerezza – Non lo dico io ma Rudy Bandiera: la qualità delle informazioni deve essere diluita in un contesto leggero, facile da digerire. Questa ovviamente è un’indicazione che deve essere interpretata in base al tipo di account gestito (non puoi gestire con sorrisi e barzellette l’account Twitter di una banca, forse) ma una comunicazione leggera è sicuramente indicata per accorciare le distanze con i tuoi follower.
  • Aggiornamento – Conosci il fattore notizia? Twitter è perfetto per aggiornare i tuoi follower, per rilanciare notizie che arrivano da fonti ufficiali. I tuoi follower ti seguono anche perché sei in grado di individuare immediatamente la breaking news, per questo ti consiglio di creare una Twitter List con tutte le fonti ufficiali per essere sempre sul pezzo.
  • Interazione – Il fattore interazione è noto: su Twitter si chiacchiera, su Twitter non si prosegue con i paraocchi ma si lavora in gruppo. Ovvero si dialoga, ci si scambia opinioni. Questo non significa, però, che non puoi aspettare l’occasione perfetta per fare una chiacchierata. E non puoi neanche aspettare che siano gli altri a rivolgerti al parola. Anche qui le Twitter List ti possono essere d’aiuto: individua gli account più interessanti e monitora gli aggiornamenti. Quando trovi qualcosa di interessante non esitare: inizia l’interazione proponendo osservazioni interessanti o interventi amichevoli. Non c’è spazio per maleducazione, presunzione, sarcasmo di bassa caratura.
  • Arricchimento – C’è la condivisione e poi c’è l’arricchimento. Ovvero la pubblicazione di un contenuto impreziosito con microcontenuti che possono aiutare il lettore a capire il tema del link. Potrebbe essere una spiegazione, un commento (ottimo articolo), un hashtag o una mention all’autore o a una persona interessata. Indirizzare un contenuto a una persona che sarà sicuramente felice di riceverlo è un ottimo modo per attirare l’attenzione su di te e sul tuo profilo.
  • Support – Questo aspetto è determinante, anche se circoscritto alle aziende che vendono bene o servizi e ricevono messaggi dai propri clienti su Twitter. In un articolo pubblicato su questo blog ho sottolineato che il ruolo dei social è quello di ascoltare, informare e rassicurare. E quando ti occupi di hosting come Serverplan lo sai bene.

Secondo te questi fattori sono importanti nella diffusione di un brand su Twitter? Cosa puoi aggiungere a questa lista? la scia i tuoi consigli nei commenti e arricchiamo insieme l’articolo!

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares