4 tool per scoprire i backlink dei tuoi concorrenti


Postato in data novembre 4th, da Riccardo Esposito in Generale. 10 comments

Sei sempre alla ricerca di nuove fonti di link, vero? Il guest blogging, fatto in un certo modo, può aiutarti. Ma a volte la classica ricerca di Google non basta per trovare i blog utili al tuo scopo: troppo generici, troppo vaghi…

link_building

Hai bisogno di piattaforme specifiche che affrontino il tuo argomento. E una delle tecniche più affidabili per individuare blog utili del tuo settore è l’analisi della concorrenza.

Esatto. Devi studiare (non copiare) le azioni dei tuoi concorrenti. E, nella fattispecie, devi individuare i blog che hanno linkato soluzioni simili a quelle che proponi tu.

Certo, poi devi svolgere un buon lavoro di cernita. Ma questo è il primo passo per trovare blog di qualità disposti ad accettare i tuoi contenuti di qualità.

E per raggiungere questo obiettivo hai bisogno di alcuni strumenti:

Open Site Explorer

Uno dei nomi più famosi del web al tuo servizio. I tecnici di Moz hanno studiato uno strumento che individua i backlink di un sito. Questo tool porta il nome di Open Site Explorer e non aspetta altro che essere usato.

site explorer

La schermata dei risultati è facile da navigare, i dati sono ordinati in modo impeccabile ed è possibile confrontare fino a 5 siti. Cosa altro vuoi di più da un tool per trovare i backlink? Con la versione pro, inoltre, hai a disposizione tante altre funzioni.

Blogbabel

Conosci Blogbabel? È un indice generale della blogosfera. Basta cercare quello che ti interessa attraverso la search bar o nella classifica generale per avere la scheda dettagliata del blog che stai cercando.

blogbabel

E cosa trovi in questa scheda? Un indice delle risorse che hanno inserito un link al blog. Non solo: qui puoi individuare anche i blog e le risorse che ha preferito linkando a sua volta. Insomma, hai tanti dati a disposizione.

Backlinkwatch

Il nome è tutto un programma. Backlinkwatch è un tool apparentemente semplice (ma in realtà completo ed efficace) che ti permette di trovare i link ottenuti da un blog o da un sito web.

link

Cosa trovi nella schermata finale dell’analisi? La pagina del backlink, l’anchor text, l’eventuale nofollow. L’estetica non è molto friendly ma funziona bene, ed è questo ciò di cui abbiamo bisogno. Giusto?

MajesticSEO

Praticamente una certezza per ogni professionista del settore. Majestic SEO ti permette di ottenere tutti i dati necessari (e non solo l’elenco o la presenza del nofollow) per tracciare il profilo link di un sito web.

Come tutti gli strumenti di qualità, però, MajesticSEO è un tool a pagamento. E prevede una registrazione al servizio. Se il tuo lavoro, però, ruota intorno all’argomento SEO può essere un buon investimento.

I tuoi tool

Questo è solo l’inizio. Sono sicuro che la tua esperienza può aiutarmi a trovare altri tool per individuare i backlink di un blog o di un sito web. Ci sono altri consigli in questa discussione di Giorgiotave, ma se ho dimenticato qualcosa lascia il nome e il link del tool nei commenti.

Fonte articolo

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




10 commenti su “4 tool per scoprire i backlink dei tuoi concorrenti

  1. Pingback: Come raggiungere gli sneezer

    • Il lavoro sui link è molto delicato, per questo le risorse sono a pagamento. In alternativa c’è la Search Console che dà dei riferimenti di massima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares