Di quale cloud hai bisogno?


Postato in data Aprile 26th, da Riccardo Esposito in Cloud. No Comments

In uno degli ultimi post ho introdotto l’argomento cloud computing, descrivendo caratteristiche e possibili scopi. Oggi voglio puntare l’attenzione su una caratteristica fondamentale del cloud: la sua capacità di soddisfare esigenze diverse.

cloud

Il cloud computing si basa su alcuni concetti chiave come la virtualizzazione, la scalabilità e l’elasticità delle risorse, e sulla possibilità di immagazzinare i dati non su un hardware ma su una rete creata da più macchine.

Ecco i 3 servizi principali del cloud:

  • SaaS – Ovvero Software as a service. In questo caso sfruttiamo un software che non possediamo in locale, e paghiamo per utilizzarlo ma non per possederlo. Qualche esempio di SaaS: Google Apps, Microsoft Office 365, GT Nexus.
  • PaaS – Non un semplice programma ma una piattaforma (Platform as a service) per sviluppare, testare e gestire applicazioni. In questo modo è possibile risparmiare sull’acquisto di harware e software. Alcuni esempi: Google App Engine e Windows Azure Cloud Services.
  • Iaas – L’Infrastructure as a service riguarda l’utilizzo di hardware in remoto. Nessun impegno nella manutenzione, niente spese o preoccupazione di guasti: paghi solo l’hardware che ti serve. Alcuni esempi: Amazon EC2, Rackspace Cloud e Google Compute Engine.

Il cloud computing non è solo questo (trovi una spiegazione approfondita nella pagina Wikipedia in inglese) ma c’è un punto da sottolineare: non deve essere confuso con il grid computing, infrastrutture di calcolo distribuito.

Uso concreto del cloud

La teoria è importante, ma abbiamo bisogno anche di esempi pratici per capire appieno un concetto come il Cloud Computing. Partiamo da una domanda: dove troviamo il cloud? Come influenza la nostra vita quotidiana?

Sul web puoi trovare diverse applicazioni che si basano sul cloud. Alcune ti permettono di condividere i file su computer differenti grazie a una cartella condivisa, altre di creare e archiviare file di testo o di sincronizzare posta elettronica, calendari e file musicali.

cloud

Un altro modo per sfruttare i vantaggi del cloud è l’hosting. Il cloud computing archivia dati, documenti, immagini, video e tutto il necessario per creare e gestire un sito web. Oppure una rete di siti web, un e-commerce o un portale turistico. Nel prossimo articolo ti spiegherò cosa è un cloud hosting e i motivi per sceglierlo.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares