Come e perché registrare domini con lettere accentate


Postato in data luglio 9th, da Riccardo Esposito in News. 2 comments

Da diverso tempo puoi registrare domini con lettere accentate. Per le estensioni .it la soluzione è arrivata l’11 luglio 2012, quando è stato possibile acquistare nomi dominio con lettere accentate e caratteri non ASCII (American Standard Code for Information Interchange).
Come e perché registrare domini con lettere accentate
Sai bene che questa stringa di contenuto, per quanto minima e ridotta, può rappresentare un passaggio decisivo per la tua attività online. Il motivo è semplice: quando scegli un dominio per il tuo blog o il tuo sito web stai dando un’identità al lavoro che svolgi sul web.

L’opzione per registrare domini con lettere accentate permette di muoverti con maggior libertà e scegliere l’URL adatta alle tue esigenze. Ma come puoi portare a termine quest’operazione? Scopriamo insieme cosa significa registrare un nome dominio con le lettere accentate e cosa cambia per gli utenti.

Caratteristiche di un nome dominio

Prima di affrontare il punto dei domini accentati è giusto sottolineare un punto chiave: come scegliere? In linea di massima la regola da seguire è semplice: devi puntare alla semplicità. Un nome dominio deve essere rappresentativo del tuo mondo. Soprattutto, deve essere facile da ricordare, pronunciare, leggere e scrivere.

Superate queste prove, assicurati che la combinazione tra dominio di primo livello e secondo, estensione e parole che scegli per rappresentarti, non creino giochi di parole nella tua lingua o in inglese. Un ultimo controllo: ci sono errori di battitura? Sarebbe un bel problema rendersi conto solo dopo aver registrato il dominio che manca una lettera. Accentata o meno.

Per approfondire: come scegliere il nome dominio

Quali lettere accentate puoi usare

L’11 Luglio 2012 entra in vigore il nuovo regolamento per assegnazione e gestione dei nomi dominio nel ccTLD.it v6.2, l’insieme di specifiche che definiscono (tra le altre cose) le modalità con le quali è possibile registrare i domini .it. In questa versione viene introdotta la possibilità di utilizzare nel nome del dominio lettere accentate e caratteri non ASCII:

  • à
  • â
  • ë
  • ì
  • é
  • ê
  • ä
  • è
  • æ
  • ò
  • î
  • ï
  • ô
  • ö
  • ù
  • û
  • ü
  • œ
  • ç
  • ÿ
  • β

Se prima era impossibile registrare un dominio come città.it o ilsitodelbebè.it, con l’entrata in vigore degli IDN (Internationalized Domain Name, il nome dei nuovi domini) non ci saranno più queste limitazioni. Una rivoluzione che vale per le lettere accentate italiane e non.

Ci trovi l’umlaut tedesco e la tilde spagnola. Questa è un’occasione in più per puntare sulla chiarezza e sulla buona comunicazione del proprio ambito lavorativo o professionale. Ma l’attivazione di nomi dominio con le lettere accentate può portare qualche problema.

Altri vantaggi per i domini .it

Oltre ai nuovi caratteri accentati, la versione 6.2 garantisce ai domini .it maggiore internazionalità grazie all’estensione della possibilità di acquisto a tutti i Paesi dello spazio economico europeo (SEE) come ad esempio l’Islanda, la Norvegia e stati più vicini a noi come la Repubblica di San Marino e lo stato Vaticano.

Domini e lettere con accento: quali rischi?

Hai pensato ai problemi legati al dominio che presenta lettere accentate? Non si tratta soltanto di una estensione del numero di domini oggi presenti. Devi considerare che ogni dominio già registrato potrà avere differenti declinazioni, portando a situazioni spiacevoli come:

  1. Phishing – Il dominio di una banca potrebbe essere registrato con un accento.
  2. Uso improprio – Un brand potrebbe essere registrato con un carattere accentato.

Per quanto riguarda il pericolo di phishing, la soluzione chiama in causa il provider che deve essere impegnato (proprio come facciamo noi) con le authority per prevenire e interrompere qualsiasi attività malevola venga segnalata.

Per l’uso improprio, invece, bisogna lavorare sulla brand protection e registrare tutte le declinazioni mettendo al sicuro i propri domini. Non è possibile prevedere quale uso verrà fatto in futuro di un nome analogo, quindi la garanzia migliore è registrare più soluzioni.

Registra più domini con accento

Registrare più domini può essere la soluzione per evitare che i competitor usino domini con lettere accentate con il tuo brand. In questo modo non si crea confusione per le persone?

Una volta terminata l’operazione di acquisto e registrazione del dominio con lettera accentata puoi sfruttare i redirect per prevenire eventuali errori di digitazione degli utenti nella barra degli indirizzi. Per approfondire le operazioni puoi leggere l’articolo che spiega tutto.

Per approfondire: come effettuare un redirect su WordPress

Registra domini con lettere accentate

Le procedure per acquistare e registrare domini con lettere accentate non sono differenti da quelle che metti in opera per un’altra soluzione. Questo vale anche per Serverplan: i nostri clienti possono accedere a questa possibilità registrando il proprio dominio dal sito. Un dettaglio: il costo dei domini resta invariato nel formato con lettere accentate. Allora, sei pronto per dare al tuo brand maggiore chiarezza? Registra subito il tuo dominio web.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




2 commenti su “Come e perché registrare domini con lettere accentate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares