Nasce Supercloud, il Cloud Hosting secondo noi


Postato in data gennaio 18th, da Serverplan in News. No Comments

Hosting Condiviso e Server Dedicati sono due servizi ormai noti e diffusi ampiamente nel mercato. Semplicità ed economicità sono i pregi principali del primo, mentre il secondo è la soluzione ideale per progetti di grandi dimensioni dal grande consumo di risorse.

Cosa accade quando si prova a miscelare insieme i pregi dell’hosting condiviso con quelli dei server dedicati? La nostra risposta è Supercloud il nuovo prodotto basato sul Cloud Hosting.

Di cosa si tratta? Il concetto di Cloud Hosting, anche se può apparire complicato tecnicamente, è assai semplice se spiegato in pratica. Si tratta di un ambiente web che può crescere in tempo reale, lasciando al cliente il pieno controllo sulle risorse da utilizzare, sempre disponibili grazie al sistema di virtualizzazione XEN.

Ancora poco chiaro? Esaminiamo allora una situazione piuttosto frequente per chi gestisce siti web, portali, siti e-commerce e blog.

Il gestore del sito web si accorge che grazie ad una campagna promozionale di successo, il traffico in ingresso sta crescendo velocemente, di ora in ora, e rischia di incidere negativamente sulla visibilità del sito.

In una situazione di hosting condiviso, il gestore del sito potrebbe richiedere l’aggiornamento del piano, ma anche in questo caso, la RAM e la CPU resterebbero condivise con gli altri utenti del server. Se il sito fosse invece su un server dedicato si dovrebbe concordare con il provider un upgrade hardware.

In entrambi i casi il tempo necessario può essere eccessivo per un picco di traffico previsto entro pochissime ore.

Con Supercloud il gestore del sito può intervenire direttamente modificando RAM, spazio disco, CPU o traffico disponibile con estrema facilità, grazie al pannello di controllo accessibile anche da app iPhone e Android, senza il bisogno di alcun intervento da parte dei nostri tecnici.
Con la stessa facilità ed immediatezza poi, le risorse potrebbero essere rimosse al termine della campagna promozionale per tornare così alla condizione iniziale.

Sembra troppo facile? Lo è davvero, ed è anche molto di più. Immaginiamo, ad esempio, che le risorse abbiano un costo frazionato, che permette di pagare solo per quelle realmente utilizzate e solo per il tempo effettivo di utilizzo. Supercloud è anche questo, e non finisce qui.

Seguici su Twitter o Facebook per scoprire come provarlo in anteprima o abbonati al feed del blog per leggere i prossimi articoli dedicati a Supercloud.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares