Perché è importante avere un sito web veloce?


Postato in data Aprile 4th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. 4 comments

Quando chiedono perché avere un sito web veloce è importante basta suggerire questo: è un fattore di posizionamento di Google ma, soprattutto, un passaggio per soddisfare l’utente.

Perché avere un sito web veloce
Perché avere un sito web veloce?

Ciò si traduce in maggiori guadagni. Un sito accessibile in pochi secondi ha maggiori probabilità di essere visitato, sfogliato. E ottiene migliori valutazioni da parte dei motori di ricerca. Abbiamo qualche dato? Perché avere un sito web veloce oggi è fondamentale?

Google premia i siti web veloci

Da diverso tempo la velocità di caricamento delle pagine web è un fattore di posizionamento.

Il ragionamento è semplice: se il motore di ricerca deve restituire risultati utili e contenuti di qualità bisogna ragionare attraverso una prospettiva completa. Non può valutare solo ciò che si scrive sulla pagina.

Le persone abbandonano i siti lenti

Secondo motivo che porta un webmaster a preoccuparsi rispetto alla velocità di caricamento delle pagine. Perché avere un sito web veloce? Semplice, oggi le persone sono abituate a ritmi di navigazione immediati e non sono disposte ad aspettare per ottenere le informazioni.

perché avere un sito web veloce
3 secondi sono fondamentali per il tuo sito.

Ci sono decine di ricerche che confermano questa tendenza, ma per evitare fraintendimenti citerò solo quelle ufficiali di Google. Che sono impietose: il 40% degli acquirenti non aspetta più di tre secondi prima di abbandonare un sito di vendita o prenotazione viaggi.

Sul mobile tutto questo diventa ancora più importante. Infatti si può affermare che un ritardo di un secondo nei tempi di caricamento mobile può influire sui tassi di conversione fino al 20%.

ottimizzazione sito da mobile.
Anche un solo secondo da mobile è importante.

Sono numeri importanti che non possono essere ignorati da chi si occupa ogni giorno di sviluppo dei siti web. Ormai non basta esserci, bisogna essere sempre competitivi.

Da leggere: come cancellare una pagina da Google

Perché avere un sito web veloce?

Per posizionarti meglio su Google e soddisfare gli utenti. Che acquisteranno dal tuo sito, prenoteranno e manderanno email con maggior probabilità. Ma come lavorare su questi punti?

Come avere un sito web veloce?

Il tempo di risposta di un sito dipende da diversi elementi. Come la qualità dei server. Ecco perché una delle caratteristiche del nostro servizio di hosting, VPS e server dedicati è proprio la massima attenzione alla velocità di risposta dei nostri server. In più abbiamo:

Grazie all’esperienza con i clienti abbiamo aggiunto diverse soluzioni. Ma l’hosting non è l’unica causa che porta un sito web a essere veloce o lento. Ecco il percorso di ottimizzazione.

1. Scoprire il problema: perché il sito è lento?

Ogni sito è il risultato di molti elementi, a volte creati in momenti differenti (e da persone diverse), che rischiano di moltiplicare le richieste del browser. Aumentando l’attesa:

  • Dipendenze (file JS e CSS).
  • Immagini usate nel layout.
  • Foto nei contenuti, in particolare nella home.
  • Codice ospitato su server esterni.

Il primo passo è l’analisi dei risultati attraverso uno strumento di misurazione valido. Per Firefox c’è Developer e per Chrome puoi usare Lighthouse. Una volta lanciata l’analisi puoi scoprire che il browser attende diversi secondi prima che le risorse siano tutte disponibili.

Ci sono diversi tool che consentono di misurare il caricamento delle pagine (tipo Gtmetrix, Webpagetest.org o Pingdom) ma in questo modo puoi valutare ogni singolo elemento.

2. Segui i suggerimenti di Google sulle pagine

Google è imbattibile. E anche in questo caso può esserti d’aiuto grazie al suo Page Speed che analizza il sito e indica gli interventi da effettuare. Senza dimenticare che oggi è possibile incrociare i dati con quelli di Google Analytics e Search Console. Tra i possibili suggerimenti:

  • Eliminare elementi che appesantiscono il caricamento.
  • Sfruttare la cache del browser impostando una data di scadenza.
  • Ottimizzare le immagini scegliendo un buon fattore di compressione
  • Spostare i blocchi CSS e javascript in un file esterno.

Sono numerosi i suggerimenti che Google può fornire. Ma perché avere un sito web veloce? Per avere il voto 100/100 su questo tool? No, per fornire un’esperienza utente migliore.

3. Misurare i risultati ottenuti nel tempo

Una volta eseguiti gli interventi occorre essere sicuri che questo miglioramento porti dei risultati concreti. Il metodo più immediato e sicuro: Google Analytics. Confrontando i periodi di riferimento (diciamo due mesi dalle modifiche), si può verificare il comportamento con:

  • Frequenza di rimbalzo.
  • Tempo medio sul sito.
  • Visualizzazioni di pagina.

L’intervento ha facilitato la navigazione e l’accesso al sito? Questi dati possono dare indicazioni utili. Anche il posizionamento delle pagine può migliorare grazie a un lavoro del genere ma non dimenticare mai perché lo stai facendo: per l’utente, non perché te lo dice Google.

Da leggere: la velocità è tutto per un ecommerce

Perché avere un sito web veloce?

Ora è chiaro il motivo? Al centro devi mettere sempre la persona che sta usando il sito. Un ultimo consiglio: ripetere la procedura di analisi ogni due o tre mesi per essere sicuro che nulla, nel frattempo, sia intervenuto a rallentare nuovamente il sito. Sei d’accordo?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




4 commenti su “Perché è importante avere un sito web veloce?

  1. Aggiungerei che oltre tutte le verifiche suggerite un ulteriore passo avanti verso il miglioramento delle proprie performance lo si può fare installando un buon sistema di caching e, se previsto dal tuo hosting, il Mod_PageSpeed di Google che consente di migliroare nettamente e senza dover modificare codice le performance del sito.

  2. Sto provando a migliorare la velocità del sito.
    Ho messo il cloudflare e desktop segna 100, il mobile 95.
    Se però misuro con gtmetrix mi dice 97% ma caricamento a 4,2 secondi. Mi sembrano due dati contrastanti.

    • Ciao, purtroppo non è semplice capire il problema senza un’analisi attenta della situazione. I motivi potrebbero essere diversi. Conviene far vedere il sito a un professionista per approfondire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares