Come eliminare una pagina web da Google

Postato in data settembre 20th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. No Comments

Oggi l’obiettivo è chiaro: capire come cancellare una pagina web da Google. Nella maggior parte dei casi il tentativo è quello di posizionare le risorse nelle posizioni migliori della serp. Ma spesso le necessità sono diverse, e non sempre sono piacevoli o di manutenzione del sito.

A volte devi eliminare una pagina dal sito perché rappresenta un prodotto non più valido e vuoi farlo il prima possibile per evitare domande che non puoi soddisfare. Oppure ci sono delle informazioni inesatte che ti portano email assurde. In altri casi la situazione è più grave.

Ad esempio possono esserci persone che avanzano richieste per farti togliere determinate risorse dal sito. Con alle spalle delle minacce di tipo legale. Insomma, i motivi per lavorare in questa direzione. Ma come cancellare una pagina web da Google? Ecco la soluzione.



Come scegliere l’hosting per il tuo progetto

Postato in data settembre 17th, da Riccardo Esposito in Hosting. No Comments

Quando ti chiedono come scegliere un hosting il pensiero va sempre ai limiti imposti da molti piani. In realtà più elementi oggi lavorano a tuo favore e non rappresentano più un problema. Ad esempio le soluzioni Serverplan ti consentono di lavorare con hosting a traffico illimitato.

Questo è un grande vantaggio. Ma non sempre la regola della massima spesa va bene per il tuo progetto. Non devi ragionare in termini di investimento, non sempre la soluzione più costosa è quella adatta a te. La scelta dell’hosting è una vera e propria scienza.

Anzi, sono passi che determinano il successo di un portale dato che oggi è importante lavorare con strutture che offrono dischi SSD e HTTP/2 per garantire al sito web velocità di caricamento. Almeno per quanto concerne le caratteristiche del server. Ma come scegliere l’hosting giusto per il tuo progetto? Quali sono … Continua a leggere »



6 programmi per progettare e creare siti web

Postato in data settembre 13th, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. No Comments

Per avviare un portale articolato e complesso, come può essere un ecommerce, hai bisogno di competenze ed esperienza. Ciò significa che devi conoscere codice HTML e il CSS a memoria. Però puoi avere al tuo fianco il contributo dei migliori programmi per creare siti web.

Ciò è utile per chi vuole aprire un sito web da solo, o magari un blog aziendale. L’idea di poter fare tutto in automatico è sbagliata: i migliori web hosting consentono di bypassare l’installazione di WordPress e di iniziare a creare. Questo vale anche per altri CMS, applicazioni che hanno vantaggio concreto: ti consentono di sorvolare su diverse necessità.

Questo significa che con i content management system puoi sviare molte ostilità tecniche. Tutto diventa più facile, ma questo significa che puoi ignorare la conoscenza necessaria per presentare un prodotto valido su internet? No, allo stesso modo non puoi … Continua a leggere »



Magento 1 o Magento 2: ecco vantaggi e differenze

Postato in data settembre 10th, da Riccardo Esposito in Ecommerce. No Comments

Tutti sanno che per creare un sito web ci vogliono mille attenzioni. Per lavorare con un ecommerce, invece, devi moltiplicare questa cifra per 10. E scegliere un grande CMS per soddisfare le tue esigenze. Ecco perché la domanda Magento 1 o Magento 2 è ancora viva.

Che significa esattamente? Cosa si nasconde dietro a questo dubbio? Magento è uno dei principali CMS per creare ecommerce, e da qualche anno la community ha sfornato la seconda versione. Anzi, per l’esattezza stiamo alla 2.2.5 rilasciata il 27 giugno 2018.

Cosa succede a chi ha ancora la versione precedente. Molti webmaster sono titubanti, anche se la regola vuole che un sito web debba girare sempre su CMS aggiornati. Magento 1 o Magento 2, qual è la situazione ideale? A parte le risposte di base che premiano la versione più recente (sicurezza, prestazioni, performance) ecco le … Continua a leggere »



Come migliorare foto per Instagram

Postato in data settembre 3rd, da Riccardo Esposito in Social media. 2 comments

Cosa significa ottimizzare foto per Instagram? Io conosco diverse persone che operano con questo strumento. In qualche caso l’attenzione è rivolta a un’attività ludica, un passatempo. In altri casi, invece, il profilo di questo social diventa un vero strumento di lavoro online.

In ogni caso vuoi ottenere il massimo dai tuoi scatti. Che tu sia un influencer, un’azienda con un account business o un semplice appassionato di visual non fa differenza: stai cercando di capire come ottimizzare foto su Instagram. Ho una buona notizia per te: è molto facile. 

Sorpreso? Non dovresti. Questo social media offre una marea di possibilità, anche se non sembra a causa della sua semplicità. Di cosa sto parlando? Quali sono i tool da usare? Come risolvere il problema delle foto su Instagram che perdono risoluzione? Ecco qualche idea.



Migliorare il sito web: cosa puoi fare per lavorare bene

Postato in data agosto 30th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Questo è uno dei punti più importanti per il webmaster che deve lavorare su un’ottimizzazione continua e costante: cosa fare per migliorare il sito web? In realtà le strade da percorrere sono tante, difficile lavorare su un unico settore. Però ci sono dei punti che devi curare.

Perché rappresentano la base, sono gli elementi che determinano la qualità del tuo progetto. Puoi rinunciare a diversi aspetti, ma non a questi punti che possono fare tanto per accogliere l’utente nel miglior modo possibile. Senza dimenticare i motori di ricerca.



Cosa verificare se Contact Form 7 non funziona?

Postato in data agosto 2nd, da Riccardo Esposito in Wordpress. 2 comments

Quando Contact Form 7 non funziona c’è qualche conversione che salta, e questo non va bene. Il famoso plugin per permettere ai visitatori di contattarti non può perdere un sol colpo. Altrimenti rischi di danneggiare il tuo business e non sto scherzando su questo punto.

Spesso si fa affidamento a un’estensione per dare al proprio giro d’affari una soluzione in più. Dimenticando che gli strumenti che usiamo ogni giorno potrebbero subire dei danni. E presentare dei problemi. Cosa succede se non funziona un plugin per le condivisione?

Non appare il pulsante dello share. Non posso dire lo stesso se Contact Form 7 non funziona. Perché in questo caso non vengono inviate le email, di conseguenza non puoi ricevere le notifiche dei lettori. o magari dei clienti. E tu non vuoi questo, sei d’accordo?



Cluster Hosting: cosa sono e a cosa servono

Postato in data luglio 30th, da Riccardo Esposito in News. No Comments

Avere un cluster hosting a disposizione può essere la risposta giusta quando cerchi delle prestazioni che vanno oltre la norma. Lo sa bene chi ha già scelto la soluzione Serverplan, vale a dire l’hosting in clusting che garantisce alta scalabilità e prestazioni uniche.

Perché tutta quest’attenzione per un piano hosting? Beh, di solito ci accontentiamo di una semplice combinazione per accogliere il sito web in uno spazio sicuro. Se c’è bisogno di qualcosa in più si pensa a un VPS, magari a un server dedicato se devi essere sicuro.

Non sempre è sufficiente, soprattutto quando l’esperienza decennale di Serverplan ti mette a disposizione un piano di cluster hosting e load balancing che non puoi rifiutare. Di cosa si tratta esattamente? Perché è così interessante questa opzione? Ecco le risposte.



Come migliorare e ottimizzare il backend di WordPress: ecco i plugin utili

Postato in data luglio 26th, da Riccardo Esposito in Wordpress. No Comments

Personalizzare il backend WordPress può essere un passaggio secondario per molti blogger, ma non per chi ha deciso di trasformare il proprio progetto in una vera e propria attività editoriale. Quindi un’entità con un’idea ben precisa e un brand sviluppato.

Ai fini pratici questa necessità è relativa. Nel senso che ci sono ben altre modifiche e attività da svolgere per fare un sito web da soli e per ottimizzare il blog. Però questo punto può diventare prioritario quando vuoi consegnare un prodotto personalizzato. 

La coerenza di brand si sviluppa così, coinvolgendo i dipendenti e i collaboratori in un progetto unico. Completo. Senza dimenticare che ci sono soluzioni pratiche e funzionali. Sei d’accordo? Perfetto, allora continua a leggere: qui trovi i migliori plugin per personalizzare il backend WordPress. E per rendere unica (sul serio) la tua attività online.



Cosa fare prima di pubblicare un sito: tutte le verifiche

Postato in data luglio 23rd, da Riccardo Esposito in Vita da Webmaster. No Comments

Mettere un sito online vuol dire iniziare la tua avventura, dare al pubblico ciò che hai creato per promuovere il tuo business. Ma è chiaro che a questo punto sorge un problema: cosa fare? Siamo sicuri che tutto funzioni bene? Ho seguito i passi necessari per pubblicare il blog?

Nella maggior parte dei casi per pubblicare un sito web basta toglierlo dalla modalità manutenzione e permettere al motore di ricerca di indicizzare le pagine. Però la paura di commettere un errore c’è sempre. Hai fatto tutto quello che serve per pubblicare il sito nel migliore dei modi? Dai uno sguardo a questa checklist per avere maggiori certezze.