contenuti


Come scrivere i contenuti di un sito web

Postato in data febbraio 27th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Scrivere i contenuti di un sito web è un lavoro delicato. Un tempo il webmaster creava la struttura, generava le pagine e buttava (letteralmente) il testo negli spazi. Senza un minimo di attenzione alla forma o al significato delle parole. Per non parlare della sintassi.

Insomma, era un disastro. Poi il web ha cambiato strada, Google ha imposto dei parametri, ha mostrato la strada. E gli esperti SEO più illuminati hanno precisato: non lo facciamo per il motore di ricerca ma per le persone. Per il pubblico. Questa è la sfumatura più importante: devi operare per chi cerca informazioni online, devi diventare la migliore scelta possibile.

Questo significa scrivere i contenuti di un sito web con metodo e professionalità, non devi buttare a caso parole sulle pagine più importanti. Quando devo concentrarmi su un progetto del genere – il classico sito aziendale – ho una scaletta ben … Continua a leggere »



5 parametri fondamentali per decidere gli argomenti del blog

Postato in data febbraio 16th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Uno dei punti essenziali per la riuscita di un blog aziendale o personale e l’argomento. O meglio, la scelta dell’argomento da affrontare nei vari articoli del calendario editoriale. Sai bene che questo documento può fare la differenza e può aiutare il blogger a ottenere buoni risultati.

Quali sono i risultati? Li conosci se lavori in ottica inbound marketing per attirare le persone verso di te, verso i lavori più importanti. Ovvero le landing page. Pagine dedicate alla conversione, al trasformare i lettori in clienti o in lead da seguire nel funnel.

Un blogger non può ignorare questi passaggi. È consapevole che un piano basato sull’inbound marketing deve tener conto dell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). E deve ragionare in termini di social media marketing per diffondere i contenuti nei contesti giusti. Alla base di tutto ciò si trova la strategia di blogging basata sul content marketing.

Un content marketing … Continua a leggere »



Struttura dell’articolo: come organizzare i tuoi contenuti migliori

Postato in data gennaio 30th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Ogni contenuto che pubblichi sul tuo blog ha una storia a parte. Non puoi mettere sullo stesso piano una notizia, un articolo promozionale, un tutorial e un’intervista: non ha senso, non è accettabile. La struttura dell’articolo, però, è sostanzialmente simile: c’è sempre un attacco.

Poi c’è uno sviluppo e una chiusura. La sequenza rientra nell’architettura dei contenuti. Questa semplificazione, però, rischia di banalizzare il lavoro di chi crea i testi per blog e siti web. Come si inizia un post senza annoiare il pubblico che ti segue tutti i giorni? E come si organizza una chiusura? Il rischio è quello di appiattire gli aggiornamenti.

Perché non descrivere in un articolo la struttura di un post? I momenti più importanti sono chiari, si riassumono nella famosa piramide capovolta che mette l’attacco all’inizio di un post, lo sviluppo subito dopo e la chiusura alla … Continua a leggere »



Come aumentare le visualizzazioni di un video su YouTube

Postato in data gennaio 23rd, da Riccardo Esposito in Social media. No Comments

I video sono il futuro del social media marketing. Questa è l’opinione che si legge sui blog e sui magazine di settore e io sono d’accordo. Ma chi inizia a lavorare in questo settore ha un’unica domanda in testa: come aumentare le visualizzazioni dei video su YouTube?

Questa è la base di partenza, questo è il punto essenziale: chi pubblica cerca una platea. Nella maggior parte dei casi ti dicono: “Non pensare, inizia a pubblicare i tuoi video. La gente arriverà prima o poi”. Sì, ma come? Non è semplice creare un video, deve essere valorizzato.

Per questo c’è bisogno di visualizzazioni. Di visite reali, ben inteso. Sì perché ci sono una serie di soluzioni per aumentare le visualizzazioni su YouTube con hacking e bot, quindi manomettendo il counter. Soluzioni inutili, se hai un buon progetto di content marketing ti consiglio di dare uno sguardo a questi … Continua a leggere »



Architettura dei contenuti: facilita la vita dei lettori

Postato in data dicembre 2nd, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

L’architettura dei contenuti è un punto che spesso viene ignorato. Così i blogger e i web writer pubblicano pagine che vengono lette a fatica, quando vengono lette. E il pubblico non trova la soluzione alle proprie domande. O meglio, non riesce a individuare la strada. Anche se ha appena scoperto un gran lavoro.

Questo è il paradosso della scrittura online: puoi creare il miglior prodotto possibile, ma se non hai curato la struttura rischi di far crollare quello che hai partorito. Perché la sostanza è importante, ma lo stesso vale per organizzazione e presentazione del prodotto finale.

Struttura di base del post

Per ottenere grandi risultati dai tuoi articoli devi scoprire le esigenze del pubblico, devi mettere insieme testo, immagini e video se necessari. Ma poi devi curare l’architettura dei contenuti per migliorare l’esperienza dell’utente. Sei d’accordo? Ecco qualche passaggio utile.

L’architettura si basa sulla struttura. … Continua a leggere »



9 ebook gratis che cambieranno il tuo modo di fare web marketing

Postato in data novembre 17th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Sai qual è la strada giusta per ottimizzare la tua attività di web marketer? La formazione. Non puoi migliorare senza crescere, non puoi ottenere grandi risultati se rimani immobile e non migliori la tua preparazione. La competenza in un determinato settore è data da esperienza sul campo, sperimentazione e conoscenza teorica.

Come conquistare quest’ultimo punto? Puoi seguire corsi online e offline, puoi leggere libri e seguire blog di settore (abbiamo un’ottima selezione negli archivi) ma c’è un altro strumento che puoi utilizzare per specializzarti: gli ebook gratis che si trovano online. Come mai queste risorse sono disponibili con un semplice click?

Perché i blogger non si fanno pagare per scaricare il proprio lavoro? Il tutto si racchiude nel concetto di content marketing: attraverso il dono di un contenuto degno di nota puoi ottenere qualcosa in cambio. Ad esempio puoi fare lead generation chiedendo l’email alle persone che … Continua a leggere »



Come e perché creare un blog per il B2B

Postato in data ottobre 6th, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

La riflessione arriva in un commento ricevuto qualche giorno fa: “Ok, realizzare il blog aziendale è importante per il B2C. Ed è anche abbastanza semplice. Ma creare un blog per il B2B è facile? Come ci possiamo muovere? Conviene?”. Le domande sono legittime.

La comunicazione online del B2C, ovvero business to customer, è semplice da affrontare perché si interfaccia con i clienti finali. Quelli che prendono decisioni d’impulso, che prenotano vacanze e che si lasciano trasportare dalle varie call to action, dai testimonial, dal persuasive copy.

Nel caso del B2B, business to business, la situazione è differente. L’azienda vende qualcosa a una realtà simile, con vincoli e controlli differenti. Qui non c’è l’acquisto impulsivo e vezzoso, ma un’azione ponderata. Decisa a monte, legata ad analisi e valutazioni schematiche.

In una situazione del genere il blog aziendale ha ancora senso? I vari tutorial che scrivi per intercettare le ricerche informative … Continua a leggere »



Mobile content: il pubblico prima di tutto (parola di Google)

Postato in data settembre 1st, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

L’ottimizzazione in ottica mobile content è un aspetto decisivo per la tua attività di blogging. Non puoi fare diversamente, non puoi evitare questo lavoro: le pagine statiche e gli articoli che pubblichi sul blog devono essere pensati per adattarsi a schermi differenti.

In che modo? Il passaggio essenziale è semplice: devi scegliere un tema responsive. Sai cosa significa questo? Non si tratta di una soluzione parallela, non è una versione mobile che entra in funzione quando il blog viene letto su uno smartphone: il responsive si adatta.

Basta questo? Un tema WordPress responsive soddisfa le esigenze principali, anche quelle di Google. Il motore di ricerca più famoso del web, infatti, ha sempre spinto a favore del mobile content. Tanto che ha addirittura inserito questa caratteristica tra i fattori di ranking.

L’evoluzione della serp

Come spesso accade in questi casi c’è un elemento che interviene per modificare la serp. In questo … Continua a leggere »



Come pubblicare un link su Facebook: regole e consigli per aumentare i click

Postato in data agosto 4th, da Riccardo Esposito in Social media. No Comments

Già, come pubblicare un link su Facebook: ti sembra una domanda da principiante, quasi superflua. In effetti è uno dei dubbi legati alla prima fase della tua carriera di web marketer. O meglio, di utente legato all’universo dei social network.

In realtà questo dubbio si amplifica all’infinito se aggiungi una nota alla questione: come pubblicare un link su Facebook e ottenere buoni risultati. In che termini? Visite, click al sito, coinvolgimento del pubblico: c’è una netta differenza tra lasciare un permalink sulla bacheca e ottimizzarlo per ottenere dei numeri al tuo progetto.

Condividere link sulla bacheca personale o su una pagina Facebook vuol dire attivare parte del processo di inbound marketing e invitare potenziali clienti a raggiungere i tuoi contenuti.

Da qui parte il percorso verso le landing page e il funnel di vendita. Questo significa che la condivisione su Facebook ha un ruolo, … Continua a leggere »



Push notification: spingi gli articoli del blog sul desktop dei lettori

Postato in data agosto 1st, da Riccardo Esposito in Blog. No Comments

Esatto, push notification. Un qualcosa che rimanda a vecchie logiche di marketing: spingere un messaggio, inoculare una headline o una call to action per convincere il potenziale cliente a svolgere un’azione. Eppure l’inbound marketing ha spazzato via queste idee, giusto?

Devi fare in modo che siano i lettori a trovarti e non viceversa. Quindi devi abbandonare la logica dell’interruzione: le persone sono stanche di fare lo slalom tra pubblicità decontestualizzate e fastidiose. Non a caso Ad Block conquista nuovi seguaci.

Spesso, però, l’inbound viene confuso con qualcosa di differente e si perde di vista il principio. Molti cedono a una visione ortodossa, e ignorano qualsiasi strumento legato all’outbound marketing. Soprattutto – questa è la parte più grave – ignorano tutto ciò che riguarda l’advertising. E questo è un guaio per la strategia.

Perché evitare la pubblicità?

È invadente, interrompe il flusso della buona lettura. Ma solo quando c’è … Continua a leggere »