Octopus, il pannello per gestire server e VPS


Postato in data gennaio 2nd, da Riccardo Esposito in News. No Comments

Hai acquistato un server dedicato Serverplan o magari un VPS? Buona scelta, queste soluzioni sono ideali quando devi gestire gestire grandi progetti come portali ed e-commerce. Oppure quando hai una web agency e vuoi offrire un servizio hosting ai tuoi clienti.
Octopus
Stesso discorso vale per l’hosting Cloud: è perfetto per chi ha determinate esigenze anche in termini flessibilità. Ma come ben sai queste realtà non sono facili da gestire. Nel senso che hai bisogno di competenze per dare la giusta continuità al tuo lavoro online

Non sei solo in quest’avventura. L’intrepid support è sempre al tuo fianco per gestire, nel miglior modo possibile, difficoltà e necessità del caso. Poi c’è Octopus che fa la differenza. E semplifica ogni azione. Vogliamo conoscere questo strumento esclusivo di Serverplan?

Cos’è Octopus?

Octopus è il pannello di gestione per server dedicati, VPS e hosting Cloud. Detto in altre parole, se acquisti uno di questi prodotti hai a disposizione uno strumento pensato su misura dal nostro team che ti aiuta a interfacciarti con la macchina. E a ottenere ciò che serve per ottenere buoni risultati.

Come ben sai non è facile gestire un server dedicato o una soluzione virtuale come le VPS, per questo l’interfaccia deve essere user friendly. Con il passare degli anni, ascoltando il nostro pubblico, ci siamo resi conto che era necessario avere un pannello di controllo pensato per le persone che devono operare ogni giorno in questo settore. 

Octopus è uno strumento di lavoro potente e flessibile. Capace di adattarsi alle richieste di chi lavora con server dedicati, VPS e hosting Cloud senza cadere nei tecnicismi inutili. Incontrando così anche le domande di chi muove i primi passi in un settore così delicato.

Scopriamo il pannello di controllo

Per raggiungere il pannello Octopus devi digitare l’indirizzo di Serverplan.com. Qui puoi notare una schermata divisa in quattro colonne fondamentali. A dominare il tutto trovi un bottone verde, e per definire il lavoro c’è una cornice a sinistra con due colori differenti.

Lo screenshot aiuta a comprendere con maggior chiarezza quello che ho appena elencato, e con la definizione dei vari colori sarà facile affrontare i singoli punti di questo strumento. Un aspetto di Octopus, però, è già chiaro a una prima occhiata: la semplicità regna sovrana.

Aggiungi macchine a Octopus

Il pulsante che trovi nella sezione rosa ha una funzione indispensabile: ti permette di aggiungere nuove macchine alla gestione. Octopus è un pannello di controllo per server dedicati e virtual private server, ma per lavorare con questi elementi li devi prima inserire.

Con il bottone verde svolgi questa prima azione, e nella cornice all’estrema sinistra (evidenziata in rosso) trovi l’icona che identifica la tipologia del server scelto. Lo stato di servizio si trova nella colonna successiva, quella caratterizzata dal colore blu.

Gli strumenti indispensabili

Subito dopo trovi la prima delle quattro colonne fondamentali di Octopus: in giallo c’è il nome della macchina con relativa descrizione. A seguire, in verde, trovi l’IP e poi lo stato dell’ordine nella colonna azzurra. In nero, invece, hai la sezione più importante. Ovvero quella dedicata ai servizi sulla macchina. In pratica qui hai una sintesi delle attività presenti per ogni elemento. Ecco le specifiche:

  • Presenza o meno dell’intrepid support.
  • Backup Serverplan attivabile in qualsiasi momento.
  • Pannello preinstallato: Plesk per Windows, cPanel o Plesk per Linux.
  • Scorciatoia per aprire un ticket evitando passaggi inutili.
  • Pulsante per attivare l’upgrade.

La prima schermata di Octopus, quindi, ti consente di dare un’occhiata generale alla tua attività. Con uno sguardo puoi capire subito cosa hai attivato e lo status delle risorse, e con un click puoi cambiare radicalmente la tua situazione o aprire un ticket per chiedere aiuto.

Octopus Serverplan: la tua opinione

Octopus Serverplan logoTi piace il pannello di controllo che abbiamo studiato? Come puoi ben immaginare il lavoro che può svolgere Octopus non si riduce a questo. Anzi, oggi ti ho solo presentato questo strumento indispensabile per la buona gestione dei server dedicati, dei VPS e dei cloud. 

Nelle prossime settimane voglio approfondire i passaggi indispensabili di Octopus, quelli che ti consentono di fare la differenza e di ottenere il massimo dai servizi avanzati Serverplan. Per il momento lascio a te la parola: aspetto la tua opinione nei commenti, la tua opinione è importante.
nuovi domini hosting

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares