Come usare Hootsuite come un social media manager


Postato in data ottobre 11th, da Riccardo Esposito in Social media. No Comments

Esatto, un social media manager. Un professionista che lavora sul web ogni santo giorno. Come usare Hootsuite? Dipende dall’obiettivo, dalle esigenze. Questo strumento ti permette di gestire diversi canali social e di aggiornare da un’unica piattaforma diversi flussi.

Come usare Hootsuite

Ma non solo. Hootsuite è potente, può cambiare la tua vita professionale. Lo usi per aggiornare l’account personale di Twitter, ed è abbastanza semplice da impostare. Ma puoi sfruttarlo per fare un passo in avanti e ottenere qualcosa in più. Anche per la gestione dei profili della tua azienda.

Come usare Hootsuite? Come un utente avanzato? È possibile andare oltre la semplice pubblicazione dei contenuti? In questo articolo troverai diverse informazioni, ma prima preferisco dare qualche indicazione base rispetto alla piattaforma che sto presentando.

Cos’è Hootsuite

Hootsuite è una realtà web based, quindi raggiungibile grazie alla connessione internet, per gestire i canali social. Supporta diverse piattaforme – Facebook, LinkedIn, Google Plus, Instagram – ma la maggior parte dei servizi riguardano l’universo Twitter.

La caratteristica principale di Hootsuite è chiara: puoi andare oltre la semplice pubblicazione. E puoi ottenere dei vantaggi competitivi che possono fare la differenza. Come funziona? Come accedere a questa utility? Devi raggiungere l’indirizzo www.hootsuite.com e iscriverti al servizio. Hai diverse opzioni, Hootsuite offre dei piani premium ma anche una versione free che ti consente di sfruttare la maggior parte delle funzioni. Solo per un numero limitato di progetti.

Questo è un limite per i professionisti del social media marketing, e l’acquisto della versione avanzata diventa un obbligo considerato il prezzo competitivo. Ma per chi vuole prendere confidenza con questo tool, o per gestire un numero minimo di account, la soluzione basic è perfetta. Ora andiamo al sodo: come usare Hootsuite sul serio?

Crea un calendario editoriale

Una delle prime funzioni da sfruttare su Hootsuite è il calendario editoriale. Puoi programmare i tuoi post e gestire gli aggiornamenti con calma. Soprattutto, puoi avere la visione d’insieme grazie a un planning che racchiude tutto ciò che hai inserito nell’editor.

calendario hootsuite

L’aspetto interessante del calendario editoriale di Hootsuite è la semplicità con la quale puoi organizzare i messaggi. Hai una visione chiara della programmazione, puoi capire subito come ti stai muovendo. E puoi riorganizzare il tutto con un semplice drag and drop.

Quel tweet deve essere pubblicato un’ora prima? Non devi modificare, solo cliccare e trascinare. Chi lavora nel mondo del web marketing conosce l’importanza delle funzioni che ti permettono di risparmiare tempo. Questa è una di quelle che preferisco.

Parla con i messaggi privati

Tra le diverse funzioni fai Hootsuite c’è quella per interagire con i tuoi contatti Twitter attraverso i messaggi diretti. Molte persone si rivolgono alle aziende in questo modo, scrivendo DM su Twitter che spesso nessuno vede. Hootsuite risolve questo problema, basta inserire il widget specifico nella dashboard e hai tutto ciò che succede a portata di click.

Monitora le liste

Con Hootsuite puoi monitorare le liste di Twitter come un vero social media expert. Il motivo di quest’attenzione? La necessità di studiare e individuare i messaggi di determinati utenti. Ovvero quelli che rappresentano un valore per la tua azienda o per la tua attività online.

Twitter è un contenitore di profili che vuoi raggiungere. Questi individui sono disseminati nel web, non organizzati, difficili da individuare. Ma con una buona attività di ricerca puoi creare delle raccolte. Ecco, nasce l’esigenza di avere una lista su Twitter: un insieme di nomi che condividono una caratteristica necessaria per il tuo lavoro.

Possono essere delle fonti ufficiali, degli influencer da seguire per entrare in contatto con una community, degli opinion leader per un segmento del target, dei possibili clienti: ci sono mille liste Twitter da creare e seguire. Hootsuite risolve il problema e offre una funzione specifica per seguire le liste di Twitter.

Da leggere: come aumentare i follower di Twitter

Segui il tuo brand

Ecco il cuore di Hootsuite: monitorare in tempo reale gli update che ti interessano. Sto parlando dei tweet che citano il tuo brand, in modo diretto o indiretto, o un termine che vuoi seguire. Magari il nome di un prodotto o di un competitor. In cosa consiste questa funzione? Ti suggerisco due casi differenti:

  • Account Twitter con @nomeutente.
  • Nome brand con relative varianti.

Ci sono persone che citano i tuoi contenuti e che retwittano i post del blog con i social button. In questo caso la sezione mention con il @nomeutente ti può aiutare, creando un flusso di monitoraggio dedicato alle menzioni. Qui puoi ringraziare che ti cita, rispondere alle domande e lasciare una preferenza (il cuoricino). Oppure puoi:

  • Mandare un messaggio privato.
  • Retwittare o citare il tweet.
  • Assegnare il tweet a un componente del team.
  • Inviare via email.

Non puoi dimenticare altri tipi di menzioni. Ad esempio quelle che riportano il nome del tuo brand senza menzionarti con la chiocciola. Sono testi da non sottovalutare, possono essere opinioni relative all’esperienza con un prodotto o un servizio. Quindi è indispensabile seguire questi aggiornamenti.

In questo caso devi creare un flusso relativo alle keyword. Inserisci le parole che ti interessano (tra le quali il tuo brand) e spostati in questa direzione: rispondi, ripubblica, dedicati al customer care service rispettando sempre le regole di ingaggio. Ovvero mai rispondere a tono se si tratta di una critica, cerca di dare indicazioni e di risolvere i problemi, ringrazia e coccola i clienti soddisfatti.

Individua i link su Twitter

Puoi anche monitorare i link che vengono condivisi su Twitter. A volte il nome dominio è diverso dal brand, di conseguenza devi cercare su Hootsuite questa combinazione. Ti faccio un esempio: sul mio Hootsuite ho settato due ricerche – My Social Web e Riccardo Esposito – per rintracciare chi cita il mio brand, e “mysocialweb” per individuare chi cita i miei permalink.

cosa monitorare con hootsuite

Situazione concreta: a cosa serve l’ultimo stream che ho citato? Il tweet di chi si dimentica il mio nome utente e quello del mio blog. In questo modo ho tutto sotto controllo: l’unico modo per non farti scoprire dal mio account Hootsuite è non citarmi :-)

Per approfondire: come registrare il dominio del tuo blog

Come usare Hootsuite: la tua idea

Queste sono le funzioni indispensabili per chi desidera sfruttare Hootsuite sul serio. Chiaro, puoi fare molto di più con questa piattaforma. Così come lo puoi fare con le principali alternative che hanno caratteristiche specifiche: Tweetdeck è dedicato solo a Twitter, Buffer è specifico per la programmazione, Pickrl crea cluster di contenuti da attivare e disattivare in base alle necessità.

La mia opinione: Hootsuite può soddisfare la maggior parte delle tue esigenze ma devi usarlo nel miglior modo possibile. Qui trovi la mia opinione, ma sono sicuro che l’articolo può prendere tanto dalla tua esperienza. Sei pronto per condividere con me la tua esperienza?

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares