Miglior hosting WordPress: come scegliere?


Postato in data marzo 30th, da Riccardo Esposito in Wordpress. 5 comments

Questo è uno dei punti fondamentali per chi inizia la propria carriera di blogger: qual è il miglior hosting WordPress? La base di questo dubbio è semplice: sai che il tuo futuro si basa su questo servizio, e sai che basta una scelta errata o poco accurata per ritrovarti in un mare di guai.
wordpress
D’altro canto la ricerca dell’hosting perfetto per il tuo blog WordPress non è semplice. Da un lato hai l’esigenza di iniziare, di dare un punto di svolta alla tua vita professionale e di pubblicare i tuoi articoli, dall’altra vuoi scegliere con cura il servizio hosting che ospiterà il tuo capolavoro di editoria digitale.

Scrivere online vuol dire investire forze, risorse, tempo e denaro: ecco perché cerchi un servizio che offra tutti i vantaggi del miglior hosting WordPress. E che al tempo stesso sia economico. O quantomeno poco impegnativo dal punto di vista della spesa.

Ho toccato il punto giusto, vero? Il massimo della resa con il minimo della spesa. Ecco qualche consiglio per trovare la soluzione adatta alle tue esigenze nella difficile scelta dell’hosting WordPress adatto alle tue esigenze.

Self hosted, grazie

Il primo passo è semplice: evita qualsiasi soluzione gratuita per il tuo blog. Aprire un blog con WordPress.org, con Blogger o con qualsiasi piattaforma simile vuol dire legare il tuo progetto a un supporto che ti permetterà di aprire il blog in 2 minuti. Ma che ti costringerà a regole ben precise.

Regole che ben presto ti andranno strette. Avere un blog su un hosting proprietario vuol dire mantenere il pieno controllo di quello che fai. Vuol dire non dover rinunciare a personalizzazioni, ottimizzazione SEO, adattamento del design e dell’usabilità.

Ti spaventa l’idea di interagire con server, cartelle e operazioni mai svolte? Vedi questa procedura come qualcosa di oscuro? Ci sono servizi con hosting wordpress preinstallato che ti permettono di avere un content management system già attivo. In pratica devi solo iniziare a scrivere.

Come iniziare: pubblica un articolo sul tuo blog WordPress

Ricerca sul web

Sceglier un buon hosting per il tuo blog WordPress significa, in primo luogo, fare un’attenta ricerca online. Ma non basta interrogare Google. Devi scendere in profondità, devi andare nei forum e nei gruppi per leggere le opinioni dei lettori. Cercando di fare una media ponderata dei contenuti lasciati dagli utenti.

Questo significa che le opinioni sono sempre relative alle singole esperienze. Quindi il modo migliore per ottenere informazioni utili è incrociare opinioni di utenti diversi da fonti varie. E magari dare un peso diverso a chi frequenta i forum da più tempo.

Detto in altre parole, l’utente che si iscrive al forum per lanciare un’accusa non documentata nei confronti di un servizio hosting ha un peso diverso dall’utente che da anni lascia contributi utili sul tema.

Domanda: meglio un hosting Linux o Windows? Per un blog di CMS WordPress la soluzione è Linux.

Prezzo/risorse

La chiave di tutto: un servizio hosting ha un valore, quindi un prezzo. E in questo prezzo trovi servizi e garanzie. Ad esempio l’uptime, il support 24/7/365 come quello messo a disposizione da Serverplan, la sicurezza del backup. Poi ci sono le risorse che caratterizzano l’hosting: spazio disponibile, sottodomini, database.
miglior hosting wordpress
In questi casi devi chiedere a te stesso – o a chi sta organizzando il progetto – il punto di partenza e una previsione sulla crescita. Detto in altre parole: di cosa hai bisogno? Vuoi partire con un abito stretto che sicuramente esploderà al primo picco di visite?

Risparmiare in questi casi vuol dire nascondersi dietro a un dito: la qualità di un hosting è fondamentale per dare una risposta immediata al caricamento delle pagine, per evitare inutili downtime del tuo blog, per garantire la tua presenza online anche nei picchi di visita. Ovvero nel momento in cui hai bisogno di farti notare.

Ovviamente le situazioni si evolvono e tu non puoi conoscere la direzione. Quindi assicurati che il percorso di upgrade sia facile da eseguire. Acquista un prodotto,e appena ti rendi conto che le risorse necessarie non sono più sufficienti chiedi l’upgrade.

Scegli il miglior hosting

L’hosting consigliato per WordPress è quello che si adatta alle tue esigenze, al volume di traffico, alle tue conoscenze. Il modo migliore per sceglierlo? Chiedere consiglio al web, ai clienti di un determinato servizio. Ma anche ai tecnici di un servizio: dalla risposta puoi capire molto!

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




5 commenti su “Miglior hosting WordPress: come scegliere?

  1. Ciao Riccardo,
    a livello hosting sono un grande sostenitore dei servizi CDN (Content Delivery Network), senza i quali ritengo difficile pensare ad un servizio di qualità.

    Cosa ne pensi in merito?

    • Ciao Guglielmo,

      i CDN si usano per siti che hanno un elevato traffico, e sono un’ottima soluzione. Qui a Serverplan consigliamo sempre cloudflare ai nostri clienti.

  2. In realtà, credo che oramai wp venga utilizzato non semplicemente per un blog. E’ uso comune utilizzare il cms anche per semplici vetrine. E’ importante quindi che un hosting worpdress sia veloce ed affidabile e che si possa distinguere per la sua versatilità e facilità di uso anche per gli utenti meno esperti.

    Avere un Hosting WordPress, che si andrà ad installare in automatico, senza dover ricorrere a FTP e PHPMyAdmin è una cosa fondamentale.

    • Esatto, WordPress ormai può essere utilizzato per diversi scopi e non solo per fare blogging. Grazie, soprattutto, agli sviluppatori che hanno creato risorse infinite intorno a questo CMS.

  3. Sono perfettamente in linea con quanto scritto. Le soluzioni hosting gratuite possono andar bene per colui che vuole imparare giocando su internet. Ma per chi del sito vuole farne un uso aziendale e professionale è fondamente scegliere un buon hosting. Certo si possono scegliere delle soluzioni base upgradabili in caso di necessità. Così come è necessario registrare un dominio di primo livello in modo da essere sempre liberi di trasferirlo all’occorrenza senza dover perdere tutto e ricominciare di nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares