8 dettagli che forse non conosci di WordPress


Postato in data gennaio 26th, da Riccardo Esposito in Wordpress. 4 comments

WordPress è perfetto per chi vuole aprire un blog. WordPress è il CMS ideale per creare una piattaforma dedicata ai contenuti legati al tuo business, alla tua attività professionale, alla tua passione. Per molti WordPress è sinonimo di blog, ecco.

wordpress

In questo blog ho dedicato molti articoli all’argomento WordPress: ho pubblicato tutorial per ottimizzare tag e categorie, alle pagine statiche, alle immagini e ai commenti. Ho illustrato i dettagli che ruotano intorno ai post, ho elencato plugin e template. Ecco un assaggio:

C’è un universo da raccontare. WordPress dà spunti su spunti per scrivere articoli: c’è chi punta sul tema dell’ottimizzazione SEO, c’è chi preferisce lavorare sul design o sui dettagli che possono aiutare i webmaster a scegliere il miglior hosting WordPress. Ma le curiosità? Lo sai che ci sono diverse curiosità che non tutti conoscono? Io ne ho scelte 8 per questo articolo!

  • WordPress Jazz – Ogni versione di WordPress ha un nome. E gli sviluppatori di questo content management system – il migliore per chi vuole fare blogging – amano il jazz. Per questo ogni release ha il nome di un famoso jazzista. Così WordPress 1.0 è stato dedicato a Miles Davis, la 2.0 a Duke Ellington e così via.
  • Matt Mullenweg – Ovvero lo sviluppatore del CMS WordPress e la mente che si nasconde dietro Intensedebate, Akismet, Gravatar e WordPress.com. Ovvero il servizio che offre dei blog gratuiti con delle limitazione servizi a pagamento. Non tutti sanno, però, che Matt Mullenweg utilizza uan Dvorak Simplified Keyboard e riesce a digitare 120 parole al minuto. Lo assumiamo come webwriter?
  • Hello Dolly – Ovvero il primo plugin WordPress, il primo ufficiale. E si trova in ogni istallazione del CMS. Il suo compito? Inserire nella zona posta, in alto a destra del pannello di amministrazione, alcune frasi del testo di “Hello, Dolly” di Luis Argmstron.
  • Footer del post – Lo sai che il footer della finestra che usi per inserire gli articoli è ricca di informazioni? Ti restituisce la data dell’ultimo salvataggio automatico, il conteggio delle parole ma anche il tag che stai usando. Quindi se il cursore si trova su una lista, in basso a sinistra avrai i tag utilizzati in quella stringa di testo ( ul > li).
  • Diffusione – WordPress è la piattaforma più diffusa del mondo per fare blogging. I migliori blog del mondo usano WordPress: Mashable, Techcrunch, The Next Web, il blog del New York Times, geek.com. Anche Matt Cutts ha consigliato di utilizzare WordPress e ha lasciato – ormai nel lontano 2008 – dei consigli per migliorarne la sicurezza.
  • Statistiche – Sai cosa succede ogni secondo nel mondo WordPress.com? C’è una mappa interattiva che te lo mostra. Davanti a te hai il mondo intero, in alto a destra la legenda: post, commenti, like. Praticamente è un continuo luccicare. Vuoi i numeri? 49.8 milioni di post e 61.5 milioni di commenti ogni mese.
  • Self-hosted ma non solo – Il concetto è semplice: se vuoi un blog professionale devi puntare al self hosted. Devi acquistare un web hosting, devi comprare un dominio, devi mettere tutto insieme. Solo così puoi goderti massima personalizzazione, indipendenza, performance. Un blog professionale è self hosted. per forza? No, ci sono tanti blog che girano su WordPress.com. Qualche esempio: Techcrunch, TED, CNN, Major League Baseball e National Football League.
  • Plugin – I plugin WordPress sono delle componenti che vengono utilizzate per migliorare il funzionamento della piattaforma. Possono fare tutto e gestire tutto. Sai qual è il più scaricato? Akismet, l’antispam per eccellenza. In realtà questo plugin viene fornito in automatico con WordPress quindi non è così strano vederlo nella top ten. Più importante il secondo posto di SEO WordPress by Yoast e Contact form 7 (fonte).

Queste sono le curiosità che ho raccolto sull’argomento WordPress. Tu vuoi aggiungere qualcosa? Conosci qualche dettaglio in più su questa piattaforma perfetta per fare blogging? Se vuoi approfondire puoi scaricare il nostro ebook dedicato all’argomento blogging WordPress.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




4 commenti su “8 dettagli che forse non conosci di WordPress

  1. Ricordo quando nei primi anni 2000 incominciava ad incendiarsi la battaglia tra Geeklog e WordPress. Il primo la faceva da padrone ma con l’introduzione delle pagine da parte di WordPress ed il parco plugin che cresceva non c’era trippa per gatti!

    • Infatti, WordPress ha creato un divario enorme nel corso degli anni. Ormai quasi tutti i blogger sfruttano questa piattaforma. WordPress 1.0, pubblicato nel 2004, è stato il primo step della rivoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares