Come creare e sfruttare i menu personalizzati di WordPress


Postato in data dicembre 4th, da Riccardo Esposito in Wordpress. No Comments

Hai deciso di iniziare al tua avventura di blogger con WordPress? Perfetto, scelta saggia. In questo modo puoi raggiungere i tuoi clienti e i tuoi lettori con un CMS facile da utilizzare, potente, adatto per chi ama fare SEO e per chi desidera personalizzare il proprio spazio web.

A patto che tu abbia acquistato un dominio e un hosting adatto a WordPress per montare il CMS: servizi come WordPress.com sono comodi ma non ti permettono di modificare il codice, non ti danno la possibilità di montare plugin e di personalizzare lo spazio web intorno alle tue esigenze. Detto in altre parole: hai un blog a velocità ridotta.

Con un hosting di proprietà e un dominio hai massima libertà di azione. Puoi creare pagine dedicate a risorse specifiche, pubblicare post con immagini e video, puoi interagire con i lettori attraverso i commenti.

A proposito della personalizzazione del blog WordPress: una delle funzioni più utili è la possibilità di creare dei menu personalizzati. Ovvero delle raccolte di link da inserire in punti diversi del blog che possono essere utilizzati per scopi differenti. In primo luogo per organizzare le migliori risorse del tuo blog.

Come creare un menu personalizzato

Per creare i menu personalizzati sul tuo blog WordPress devi andare nella dashboard. Nel menu a sinistra si trova la voce “Aspetto“. Nel sottomenu trovi il link “Menu“: cliccalo per entrare nella sezione dedicata ai menu personalizzati.

Nella pagina modifica menu puoi creare un nuovo elenco di link: devi cliccare sulla voce “crea un menu nuovo” apparirà una pagina vuota con un campo dedicato al nome del menu. Nell’area a sinistra puoi scegliere la fonte dei tuoi link:

  • Categorie – Ovvero le categorie del blog nelle quali hai riunito gli articoli in base a dei criteri tassonomici (per approfondire: come ottimizzare tag e categorie).
  • Link – Una voce per inserire qualsiasi tipo di link interno ed esterno. Particolarmente utile per inserire nel menu il link di un tag o di un singolo post del blog.
  • Pagine – La soluzione più ovvia: il comando per inserire le pagine statiche del tuo blog in un menu, ideale per l’header e per mostrare immediatamente le risorse più importanti.

Nell’area centrale appaiono le risorse che hai deciso di inserire nel menu. Come appaiono? Come delle tab che puoi ordinare trascinando. L’ordine del link nel menu è dato dalla posizione che attribuisci alla tab in questo spazio. Se la inserisci sotto a una voce crei un sottomenu, ovvero una tendina che si apre con il passaggio del mouse.

menu personalizzato

Cliccando sulla singola tab, invece, apri la schermata dedicata a tutte le opzioni che riguardano il singolo link, ovvero l’etichetta di navigazione (l’anchor text che devi cliccare), l’eventuale tag title che esce una volta passato il mouse sopra al link e dei comandi per spostare il link sopra, sotto o all’inizio del menu. Per i link personalizzati c’è anche l’url di destinazione.

pagine statiche

Ovviamente puoi creare tutti i tipi menu che preferisci. Per cambiare editing del menu devi usare il comando a tendina in alto che ti permette di scegliere quale menu editare. Alla fine di tutte le modifiche devi cliccare sul tasto “Salva”.

A cosa servono i menu personalizzati?

Il modo più semplice per utilizzare i menu personalizzati: creare una barra di navigazione nell’header del blog. Ovvero in quella zona immediatamente visibile appena il lettore atterra, in quell’area che i visitatori incontrano appena arrivano sul blog senza scrollare la pagina.

menu personalizzatiLa creazione di un menu sull’header è importante perché permette al lettore di muoversi immediatamente tra le risorse, ma anche di capire quali sono gli argomenti affrontati nel blog. Per questo devi scegliere degli anchor text significativi.

Nella maggior parte dei casi c’è una voce che racchiude gli argomenti affrontati nel blog. Ecco l’occasione giusta per creare dei sottomenu indentando le tab nel pannello di controllo. In questo sotto menu puoi inserire tutte le categorie del blog, ma puoi anche aggiungere dei tag che reputi particolarmente interessanti.

Sempre nell’header puoi aggiungere le pagine del tuo blog WordPress insieme ad articoli particolarmente interessanti. Puoi anche inserire delle risorse: ad esempio sul nostro blog abbiamo inserito la landing page dedicata all’ebook “blogging con WordPress” in modo da attirare l’attenzione dei lettori.

Qualche consiglio extra

Certo, puoi creare tutti i custom menu che vuoi. Li puoi inserire nella sidebar con i widget dedicati, oppure nel footer se il tuo tema WordPress lo prevede. Il mio consiglio: non esagerare. Le persone hanno bisogno di una guida stabile per orientarsi, ma non hanno bisogno di una selva di link che portano solo confusione.

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares