Cura il tuo brand online… ora!


Postato in data maggio 10th, da Riccardo Esposito in Generale. 1 Comment

Quando ti metti in gioco sul web non puoi fare errori. E soprattutto non puoi mentire, perché basta un attimo per segnare definitivamente la tua identità online.

identità

Sei un freelance? Hai un blog? Gestisci un e-commerce? Tu lavori grazie alla tua identità online, ti presenti ai clienti con un nome che deve essere sinonimo di affidabilità e sicurezza.

Per fare in modo che la tua identità online sia specchio delle tue competenze devi proteggerla e ottimizzarla. Ti suggerisco come:

Fatti conoscere

Ci sono tre strade per rafforzare la tua identità online: pubblicare ottimi contenuti sul tuo blog e su quello di altri blogger, commentare con interventi utili, essere utenti attivi nei social e nei forum.

Queste sono attività che portano via molto tempo, ma che ti permettono di ottenere buoni risultati. A patto che il tutto sia fatto mantenendo la qualità dei contenuti.

Professionalità

Se vuoi essere trattato come un professionista ti devi presentare come tale. Mettici la faccia, ma scegli una foto che riesca a sintetizzare la tua persona: io credo che esista un giusto equilibrio. Trovare la giusta immagine per i profili dei social (ma anche per i CV) è difficile: impiega il tempo necessario. A

Attenzione a Facebook

I clienti vogliono sapere tutto di te, vogliono conoscere la tua storia e le tue esperienze. Usano Google per trovare informazioni e, oltre al tuo sito, si imbattono nel profilo Facebook.

Per questo devi curare il tuo account, completarlo con tutte le informazioni necessarie e, soprattutto, evitare cadute di stile: fai attenzione a cosa metti negli aggiornamenti di status.

Sicurezza

Gestire un’identità online vuol dire anche proteggerla. Per questo Google ha creato una pagina con una marea di consigli e trucchi per metterti al sicuro da furti, truffe e altre situazioni spiacevoli.

Monitoring

A volte non basta essere sicuri della propria attività: devi anche controllare cosa dicono le persone sul web. Per questo ho raccolto una serie di tool per il monitoring della tua identità online:

Per eliminare risultati che non ti convincono dalle serp di Google puoi consultare la sezione dedicata alla rimozione dei contenuti.

Diventa autore

Hai un blog? Per rafforzare la tua identità online devi diventare autore agli occhi di Google implementando l’authorship. In questo modo Google saprà che tu sei l’autore dei tuoi post, rivendicherai la paternità dei contenuti e guadagnerai punti in termini di Author Rank.

authorship serp

Inoltre avrai la tua immagine vicino ai risultati delle serp, un ottimo modo per migliorare il click through rate. Ecco un’ottima guida per implementare l’authorship al tuo blog.

Gioca le tue carte, quelle vere

Siamo alla fine di questa piccola guida. E voglio chiudere con un consiglio importante: non mentire. Non penare di essere al sicuro dietro il monitor del tuo computer: racconta ai clienti, ai lettori e agli utenti solo ciò che sai, non improvvisare e non barare. Basta un attimo per rovinare la tua identità online.

E tu come proteggi la tua identità online? Lascia i tuoi consigli nei commenti!

Fonte immagine

Riccardo Esposito

Blogger per Serverplan, webwriter freelance e autore di My Social Web. Scrivo ogni giorno. Ho pubblicato un libro dedicato al mondo del blogging. Ah, l'ho già detto che scrivo?

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)





Un commento su “Cura il tuo brand online… ora!

  1. Pingback: Investire online: 5 idee per il tuo progetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Shares